Congresso di cardiologia a Napoli, grande attenzione per la relazione della dottoressa Chiara Brunetti

Pubblicità

Il 25 e 26 ottobre scorsi si è svolto a Napoli il Congresso CardioPRevent@riab.it, organizzato dall’Associazione Italiana di Cardiologia Clinica, Preventiva e Riabilitativa (AICPR).

Per l’occasione è stata invitata a partecipare in qualità di relatore la dottoressa Chiara Brunetti, psicologa clinica e psicoterapeuta del Centro di Prevenzione e Riabilitazione Cardiovascolare di Gualdo Tadino, Usl Umbria 1.

La dottoressa Brunetti ha presentato la relazione “La consapevolezza di malattia nel paziente cardiopatico giovane: l’intervento dello psicologo nel Centro di Prevenzione e Riabilitazione Cardiovascolare di Gualdo Tadino”, nella quale ha descritto il lavoro che svolge nel Centro e ha presentato i dati relativi alle valutazioni psicologiche effettuate nel quadriennio 2014-2018.

Sono stati sottoposti a screening psicologico 586 pazienti, di questi il 56,6% è risultato affetto da sintomatologia psichica, ansia e/o depressione, e indirizzato agli interventi psicologici che vengono effettuati nel Centro.

La relazione ha suscitato l’interesse della platea, stimolando domande di approfondimento sia sui dati presentati, che su alcuni interventi psicologici descritti.

“Ci piace ricordare che la dottoressa Brunetti ha iniziato a lavorare al Centro grazie al direttore di allora, la dottoressa Sara Mandorla, che ha utilizzato i fondi della cardiologia per il suo contratto proseguendo l’attività con un progetto presentato dall’A.N.A.CA. alla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e con il parziale contributo dell’ASL 1 – riporta un comunicato dell’Anaca – L’A.N.A.CA. è particolarmente orgogliosa dell’evento, perché ha sostenuto la figura dello psicologo nel Centro, ricoprendo un ruolo determinante nella stabilizzazione della dottoressa Chiara Brunetti.”