Solidarietà dei Vigili del Fuoco di Perugia, donate 450 divise ai colleghi del Kosovo

Pubblicità

L’associazione “Guardo Avanti” di Gualdo Tadino in collaborazione con l’Associazione Nazionale Insigniti dell’ordine al merito della Repubblica Italiana (A.N.C.R.I.) ha intrapreso da alcuni mesi un progetto che prevede la donazione di vestiario tecnico operativo dismesso del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Perugia ai colleghi del Kosovo.

L’iniziativa è stata ben accolta dal Comando dei Vigili del Fuoco di Perugia che, autorizzato dalla Direzione Regionale Umbria, diretta dall’ingegner Raffaele Ruggiero, ha provveduto a donare 450 divise alle suddette associazioni che provvederanno alla consegna presso la città di Mitrovica, in Kosovo.

Dopo aver ottenuto le necessarie autorizzazioni, grazie al fattivo impegno del Comandante ingegner Zappia, si è dato avvio alla prima fase, consistente nell’inventariare dettagliatamente i beni da donare e confezionarli in pacchi pronti per essere trasportati, a brevissimo, in Kosovo. Sebbene non più utilizzabili in Italia, per cambio di foggia e aggiornamenti sulla sicurezza, questi materiali sono nuovi ed efficienti. La fase successiva del progetto prevede che una delegazione si rechi in Kosovo per formalizzare la donazione e aprire un gemellaggio tra i due corpi dei Vigili del Fuoco.

L’iniziativa è stata possibile grazie ai contatti intrapresi a cavallo del 2011 e 2012 e poi sempre mantenuti dall’allora sindaco di Valfabbrica e attuale presidente dell’Associazione Guardo Avanti, Oriano Anastasi, vigile del fuoco di stanza a Perugia, e militari dell’Arma dei Carabinieri umbri, al tempo in missione in Kosovo.

La cerimonia è stata presieduta dal Comandante Provinciale Vigili del Fuoco di Perugia, ingegner Michele Zappia, alla presenza del Procuratore Generale della Repubblica Italiana, dottor Fausto Cardella.