Il grande cuore dei gualdesi, raccolti 42 quintali di alimentari. I risultati della Colletta

Pubblicità

Ancora numeri importanti per Gualdo Tadino e la Fascia Appenninica fatti registrare in occasione della 23esima Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, che si è tenuta ieri in circa 13.000 supermercati in tutta Italia.

In tutta Italia sono state raccolte 8.100 tonnellate, l’equivalente di 16.200.000 pasti, sostanzialmente in linea con i risultati consolidati negli ultimi anni: quanto raccolto, insieme a quanto recuperato dal Banco Alimentare nella sua ordinaria attività durante tutto l’anno, sarà distribuito a circa 7.500 strutture caritative che assistono oltre 1,5 milioni di persone.

In Umbria, dove sono stati impegnati 1.500 volontari davanti a 265 supermercati, sono state raccolte 150 tonnellate di alimenti, con un aumento del 2,2% rispetto al 2018.

Gualdo Tadino ha confermato gli stessi numeri dello scorso anno con 42 quintali di derrate donate. Nel territorio appenninico che va da Nocera Umbra a Sigillo il bilancio della Colletta Alimentare è stato di 55 quintali di prodotti raccolti.

“Non ci aspettavamo un risultato del genere, in special modo da Gualdo Tadino – ha commentato il responsabile territoriale del Banco Alimentare, Giuseppe Ascani La crisi economica che da molti anni ha investito la Fascia Appenninica invece che far chiudere le persone in se stesse, qui ha innescato un moto di solidarietà e questi risultati sono davvero eccezionali, considerata anche la minore capacità di spesa delle famiglie. Ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito con il loro dono, i volontari e le associazioni che hanno permesso tutto ciò.