Lamberto Boranga al “Mazzatinti” per parlare di sport e medicina

Pubblicità

Sport e medicina: connubio vincente. E’ il tema dell’incontro degli studenti dell’indirizzo Scientifico-Sportivo del Polo Liceale “Giuseppe Mazzatinti” di Gubbio con il medico specialista in medicina dello sport ed ex portiere Lamberto Boranga in programma lunedì prossimo 16 dicembre, alle ore 11, presso la sede di via dell’Arboreto.

Boranga è un esempio di longevità sportiva e di atleta che ha saputo realizzarsi nello studio per esercitare al meglio la professione di medico conciliando al meglio le due carriere. E’ stato portiere della Fiorentina, con cui ha esordito in Serie A, militando poi con Reggiana, Brescia, Cesena, Varese, Foligno e Parma dopo essere cresciuto nel Perugia.

Nel corso della carriera di calciatore si è laureato in biologia e in medicina. L’anno scorso è tornato in campo a 75 anni e 7 mesi in un campionato dilettantistico. Nell’ottobre 2005 in un’intervista rilasciata ad Avvenire ha denunciato il dilagare della cocaina nel mondo del calcio, sostenendo la necessità di test tricologici. Si è dedicato anche all’atletica, dal salto in alto al salto triplo e salto in lungo stabilendo dei record compresi i titoli mondiali nella categoria over 70, l’ultimo dei quali l’anno scorso.

All’incontro parteciperanno il giornalista Massimo Boccucci, che tiene un corso di giornalismo sportivo con gli studenti e l’assessore allo sport del Comune di Gubbio, Gabriele Damiani.