Jp, cassa integrazione prorogata fino a luglio 2020

Pubblicità

Cassa integrazione prorogata in continuità fino al 31 luglio 2020 per i lavoratori della Jp Industries. E’ l’esito dell’incontro che si è tenuto ieri pomeriggio al Ministero del Lavoro dove è stata sottoscritto il prolungamento della precedente scadenza del 31 dicembre di quest’anno. All’incontro erano presenti i dirigenti dell’azienda, le organizzazioni sindacali Fiom Fim, Uilm e la Rsu.

Sospiro di sollievo quindi tra i 593 dipendenti degli stabilimenti di Fabriano e Colle di Nocera Umbra. Il prossimo sarà l’ottavo anno consecutivo di cassa integrazione per la Jp, il dodicesimo se si comprende anche il periodo della ex Antonio Merloni.

Ora l’azienda, che si trova in regime di concordato preventivo con riserva, dovrà presentare entro il 28 gennaio un piano di ristrutturazione, con tanto di numeri precisi relativamente a esuberi, nomi dei nuovi partner e prospettive di mercato. In ballo c’è la trasformazione della compagine societaria e il progetto di una newco, che però prevedrebbe il taglio di quasi i due terzi della forza lavoro. Questi gli aggiornamenti che Fim, Fiom e Uilm hanno presentato nelle assemblee con i dipendenti la settimana scorsa.

Intanto lunedì 23 dicembre alle 8 i lavoratori dello stabilimento di Colle di Nocera Umbra della Jp Industries torneranno a riunirsi in assemblea.