Gualdo Tadino, inarrestabile il declino demografico

Pubblicità

In attesa dei dati ufficiali ISTAT è possibile comunque tracciare un bilancio demografico dell’anno appena trascorso con numeri ufficiosi ma sicuramente vicinissimi alla realtà.

Il 2019 non solo conferma il calo della popolazione residente a Gualdo Tadino, ma segna dati negativi record tra quelli registrati sino ad oggi.

Se il 2015 aveva registrato per la prima volta la discesa sotto i 100 nati, nel 2019 è stato abbattuto anche il limite degli 80 nati. Nel corso dei dodici mesi, infatti, ci sono state 75 nuove culle, 6 in meno rispetto all’anno precedente. Cala anche il numero dei morti, 168 quelli registrati, che segna il dato più basso degli ultimi anni. Complessivamente il saldo naturale registra un calo di 93 residenti, in linea con gli anni passati.

Il dato complessivo della popolazione registra, al 31 dicembre 2019, 14.754 residenti, con un calo record dello 1,30% rispetto al 2018. Si tratta di un dato ben tre volte peggiore rispetto a quello dell’anno precedente: se il calo della popolazione è ormai un dato acquisito, ci troviamo di fronte comunque ad una accelerazione significativa.

Al dato strettamente numerico va affiancato anche il cambiamento nella composizione della popolazione residente con un indice di vecchiaia che continua a salire.

In attesa dei dati ufficiali, con i quali sarà possibile fare un raffronto, possiamo intanto registrare il crollo della popolazione giovane che avrà, tra le altre cose, anche un forte impatto sul sistema scolastico gualdese; con questi numeri è chiaro che avremo a breve la chiusura di interi plessi scolastici e un inevitabile ridimensionamento dell’offerta formativa.