Concorso “Gualdo Tadino città presepe”, ecco tutti i vincitori

Pubblicità

E’ giunta a conclusione la mostra concorso “Gualdo Tadino Città Presepe“, promossa dal Comune con la collaborazione del Polo Museale. La premiazione pubblica si svolgerà presso il Teatro Talia, mercoledì 15 gennaio alle ore 10 nell’ambito della consegna del premio Beato Angelo 2020.

Il concorso è nato per valorizzare la suggestione e la straordinarietà del Natale – spiega l’Assessore alla Cultura Barbara Bucari – I presepi artigianali dei partecipanti sono stati esposti nei principali siti di interesse turistico del centro storico, nelle attività commerciali e in spazi generalmente chiusi al pubblico, che sono stati riqualificati attraverso un progetto di esposizione diffusa”.

La giuria, formata da Alessandra Bensi, Caterina Calabresi, Andrea Ippoliti e Sara Sabbatini, ha proclamato vincitori ex-aequo con 56 voti ciascuno, i progetti “Antichi merletti e bottoni” di Olga Pesce, e “Il miracolo dell’acqua” di Gabriele Capodicasa, Davide Marini e Mattia Tenti della Classe Va di Cartiere.

Assegnati anche i seguenti riconoscimenti:
Miglior Presepe Scuola: progetto collettivo Scuola di Cartiere
Miglior Presepe Tradizionale: Otello Natalini
Miglior Presepe di Quartiere: piazza Garibaldi (Caffè del Corso e commercianti)
Miglior Presepe Maiolica a Lustro: Maurizio Tittarelli Rubboli
Presepe più originale: Marta Mancini
Miglior Presepe in Vetrina: Associazione Germoglio – Laboratorio Narciso – UniGualdo con la collaborazione di Gianfranco Ghibelli.

La giuria ha voluto assegnare alcune menzioni speciali a Gianna Minelli (Presepi dal mondo), Agesci-Masci (Gesù nasce in tutto il mondo), a Sebastien Mattioli con il presepe ambientato in una Tadinum romana (nella foto sopra) e alla classe IIIa di Cartiere (Presepe in viaggio).

Una partecipazione corale che ha visto tutti uniti per un progetto di comunità che ha dato lustro e animato il nostro borgo attraverso il simbolo sacro della Natività” – ha commentato il sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti.