Dipendenti Raeegest senza stipendio, due incontri in municipio

Pubblicità

La situazione degli operai della Raeegest, l’azienda gualdese finita sotto sequestro oltre venti giorni fa nell’ambito dell’operazione “Black Sun” su un presunto traffico illecito di pannelli solari che ha portato all’arresto di cinque persone tra cui il titolare dell’azienda stessa, è stata al centro di due incontri in municipio tra il sindaco di Gualdo Tadino, i sindacati e le stesse maestranze.

Sono una quindicina i dipendenti che al momento sono senza lavoro e senza stipendio in una situazione piuttosto complessa in quanto, data la restrizione del legale rappresentante dell’impresa, non è stata finora possibile l’attivazione degli ammortizzatori sociali.

Si attende quindi la nomina, da parte dell’autorità giudiziaria di Bologna (ove è stato trasferito per competenza il filone principale del fascicolo), di un amministratore giudiziario. I dipendenti intanto hanno dato mandato all’avvocato Francesca Pieri di seguire la vicenda al fine di arrivare a una soluzione che permetta alle maestranze di poter accedere agli ammortizzatori sociali.