Seconda vittima del Covid-19 in Umbria, dove salgono a 197 i positivi. Nuovo modulo per gli spostamenti

Pubblicità

Dai dati aggiornati alla mezzanotte del 16 marzo, 197 persone in Umbria risultano positive al virus Covid-19, mentre rimangono sempre 4 i pazienti guariti.

E’ invece deceduta una donna di 86 anni residente a Orvieto, ricoverata il 9 marzo scorso all’ospedale di Terni e risultata positiva al Covid-19. La paziente, con patologie pregresse, era giunta in Pronto soccorso in condizioni cliniche già critiche, con una insufficienza respiratoria che si è aggravata ulteriormente in pochissime ore e che ha richiesto il ricovero in Rianimazione, dove è deceduta alle 17,20 di oggi 17 marzo.

Dei 197 pazienti, 5 sono di fuori regione: nella provincia di Perugia i positivi sono 129 e 63 in quella di Terni: sono ricoverati in 57 (3 di questi sono di fuori regione), di cui 36 nell’ospedale di Perugia e 18 in quello di Terni. Dei 57 ricoverati, 21 sono in terapia intensiva, 11 nell’ospedale di Perugia e 10 in quello di Terni. Le persone in osservazione sono 2196: di questi, 1548 sono nella provincia di Perugia e 648 in quella di Terni. Nel complesso entro le ore 24 del 16 marzo, sono stati eseguiti 1287 tamponi. Sempre alla stessa data risultano 462 soggetti usciti dall’isolamento di cui 323 nella provincia di Perugia e 139 in quella di Terni.

NUOVO MODULO PER L’AUTOCERTIFICAZIONE – Il Ministero dell’Interno ha messo online il nuovo modello per le autodichiarazioni per gli spostamenti. Presente una nuova voce nel quale bisogna autodichiarare di non trovarsi nelle condizioni previste dall’art. 1, comma 1, lett oc) del Dpcm 8 marzo 2020, cioè il divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus “Covid-19“.

Pesantissime le sanzioni per chi viola l’obbligo della quarantena: previsti fino a 12 anni di carcere per chi viene trovato fuori casa in violazione di tale obbligo per concorso colposo in epidemia.

Nel nuovo modello l’operatore di polizia controfirma l’autodichiarazione attestando che viene resa in sua presenza e previa identificazione del dichiarante, che così non dovrà allegare una fotocopia di un proprio documento di identità.

SCARICA QUI IL MODULO