Consegnate duemila mascherine donate dall’Ente Giochi de le Porte

Pubblicità

Sono state consegnate questa mattina le duemila mascherine che l’Ente Giochi e le Porte ha deciso di donare a chi agisce in prima linea nella lotta al coronavirus.

Come annunciato alcuni giorni fa, infatti, l’Ente insieme alle quattro Porte, ha deciso di attivare una donazione per l’acquisto di un congruo numero di mascherine, duemila circa, che sono state messe a disposizione di strutture o associazioni che ne hanno bisogno. Un gesto per essere vicino a chi opera a favore degli altri in un momento come questo.

Nel particolare questa mattina, alla presenza del sindaco Massimiliano Presciutti, sono state consegnate le mascherine all’ospedale di Gubbio-Gualdo Tadino, al gruppo Sorgente della Protezione civile,  alla sezione gualdese della Croce Rossa e alla Misericordia di Gualdo Tadino e Fossato di Vico.

“Con questo semplice gesto l’Ente Giochi e le Porte hanno voluto manifestare la propria vicinanza a chi, tutto i giorni, è impegnato vicino alle persone che soffrono o a coloro che si trovano in difficoltà a causa del Coronavirus. Il mondo dei Giochi de le Porte si è unito a simboleggiare l’unità della città nel combattere contro questo nemico invisibile la più dura delle battaglie che abbiamo conosciuto. Un modo anche per dire grazie agli operatori sanitari e ai volontari che con tanta abnegazione e impegno lavorano, tra mille difficoltà, per curare o portare sollievo ai malati di questo territorio“, sottolineano la presidente dell’Ente, Cinzia Frappini, insieme ai priori Andrea Farinacci, Marco Brunetti, Marco Gubbiotti e Matteo Calzuola.