Sigillo, i carabinieri portano a casa la pensione a una signora di 98 anni

Pubblicità

I carabinieri della Stazione di Sigillo sono quotidianamente impegnati nel verificare il rispetto delle disposizioni governative e delle ordinanze sindacali. Collaborano inoltre attivamente con l’amministrazione comunale sul fronte dell’emergenza Covid-19, con un’attenzione soprattutto verso le persone più anziane e in difficoltà.

Tra le attività di sostegno alla popolazione c’è quella della consegna delle pensioni. A seguito di una convenzione sottoscritta tra Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri, tutti i cittadini di età pari o superiore a 75 anni, che percepiscono prestazioni previdenziali negli Ufficiali Postali e riscuoto normalmente la pensione in contanti, possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i carabinieri delle Stazioni.

Oggi i carabinieri di Sigillo hanno consegnato la pensione a una signora di 98 anni. I familiari della donna, lontani a causa dell’emergenza, si sono rivolti ai militari dell’Arma per avere un supporto diretto e consentire così all’anziana parente di ricevere la pensione. Il maresciallo Guglielmo Iezza e i suoi militari si sono immediatamente attivati e hanno ritirato la pensione, recapitandogliela a casa.

L’anziana signora ha espresso la sua gratitudine e i militari di Sigillo hanno rinnovato la loro pronta disponibilità anche per il futuro.

Un’iniziativa, quella di Poste Italiane e dell’Arma dei Carabinieri che, oltre a evitare gli spostamenti dei soggetti più deboli, permette di tutelarli da reati come truffe, rapine e scippi.

Articolo precedenteTaglio di una faggeta a Valsorda, presentato esposto in procura
Articolo successivoGualdo Tadino, sospensione erogazione acqua per lavori di manutenzione
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.