Fossato di Vico, nasce il concorso letterario “Parole in quarantena”

Pubblicità

Il Comune e la Proloco di Fossato di Vico, promuovono il concorso letterario “Parole in quarantena”, articolato in due sezioni:

1) Prosa (racconti brevi, riflessioni e pensieri);
2) Poesia.

Il concorso nasce come risposta all’esigenza comunicativa di coloro che trovano nella scrittura un canale preferenziale. L’attuale emergenza sanitaria ha reso necessario cambiare radicalmente abitudini e stile di vita, di reinventare la quotidianità, di trovare risposta al senso di precarietà ed insicurezza per il futuro, che genera instabilità non solo materiale ed economica, ma anche psicologica ed emotiva, colpendo trasversalmente tutti, senza distinzione di genere, età, nazionalità. Da qui la necessità di molti di dar voce, attraverso le parole, al proprio disagio, per stabilire un confronto con i propri pensieri ed emozioni.

Allo stesso tempo, le crisi sociali rappresentano da sempre un momento di forte fervore creativo e di ispirazione, perché, come dice Einstein: “È nella crisi che nasce l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. È nella crisi che il meglio di ognuno di noi affiora”.

Il Comune di Fossato di Vico da sempre mostra una profonda sensibilità per l’inventiva dei suoi cittadini che valorizzano, grazie alle loro capacità, la storia e le tradizioni del territorio. Questa sensibilità ha portato il Comune e la Proloco a promuovere questo concorso letterario per dar voce ai pensieri, sentimenti ed emozioni di un popolo appassionato e genuino.

La giuria sarà composta da Fabrizio Bandini, presidente, Matteo Bebi, Mario Fioriti, Cristina Purgatorio e Emanuela Venturi.

Gli elaborati dovranno essere inviati alla seguente mail: fossatocs@gmail.com, in formato pdf, entro e non oltre il 19 luglio 2020.

Regolamento e scheda di iscrizione sono consultabili nella pagina Facebook del Comune di Fossato di Vico