Grest 2020 all’Oratorio Don Bosco, divertimento all’insegna della sicurezza

Pubblicità

Tutto pronto a Gualdo Tadino per l’apertura del centro estivo Grest 2020 presso l’Oratorio Don Bosco. Le attività sono state presentate ufficialmente presso la Sala Consiliare del municipio di Gualdo Tadino, dal presidente dell’associazione “Educare alla vita buona”, Umberto Balloni e dal coordinatore del Progetto RETE! Giovanni Carlotti, alla presenza del sindaco Massimiliano Presciutti e dall’assessore alla cultura e welfare Barbara Bucari.

Nonostante le numerose difficoltà legate ai protocolli sanitari in seguito all’emergenza coronavirus, gli organizzatori, affiancati da numerosi volontari, hanno lavorato duramente affinchè questo centro estivo, uno dei più longevi presenti in città, potesse aprire i battenti anche nel 2020. Quindi da lunedì 29 giugno a venerdì 31 luglio 2020 il GREST 2020 sarà attivo presso l’Oratorio don Bosco grazie dall’Associazione Educare alla Vita Buona, d’intesa con la Parrocchia di San Benedetto-San Donato e il locale Circolo ANSPI, con il patrocinio del Comune di Gualdo Tadino.

“Il coronavirus ha aumentato le difficoltà organizzative del campo estivo più longevo e socialmente incisivo della nostra città – ha spiegato Umberto BalloniQuest’anno, infatti, a causa dell’emergenza Covid-19, le procedure di iscrizione e di partecipazione saranno fortemente modificate rispetto agli anni precedenti ed il numero di partecipanti al campo estivo risulterà inevitabilmente limitato per garantire il rispetto delle norme di distanziamento sociale e prevenzione dell’infezione in conformità con le linee guida illustrate dal governo nazionale.”

Sarà dunque chiesto alle famiglie di condividere e sottoscrivere un patto di corresponsabilità per gestire al meglio la situazione e rispettare tutte le indicazioni e le norme di comportamento. Grazie al Progetto RETE!, sostenuto dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, potranno essere accolti in modo totalmente gratuito fino a 35 partecipanti. Per usufruire di questa opportunità è necessario presentare domanda al momento dell’iscrizione certificando il proprio ISEE. Verrà ovviamente concessa priorità alla famiglie con ISEE inferiore.

“L’obiettivo del Grest, nonostante le corpose difficoltà dettate dalla difficile situazione, è di garantire uno spazio in cui i giovani possono riscoprire, in totale sicurezza, l’importanza del valore di una corretta socialità”, ha evidenziato l’assessore Barbara Bucari.

“I genitori possono mettere da parte le proprie perplessità – ha proseguito Balloni – in quanto il centro estivo è conforme a tutte le regole sanitarie e di sicurezza nazionali previste dai diversi protocolli. Un esempio concreto è la completa igienizzazione quotidiana, al termine delle attività, che interesserà i tutti luoghi e locali utilizzati.”

“A Gualdo Tadino quest’anno c’è un fiorire di centri estivi e questo è un gran bel segnale – ha sottolineato Giovanni CarlottiIl tema del Grest è ripreso dal romanzo di Jules Verne “Viaggio al centro della Terra”. L’organizzazione è più impegnativa poichè i ragazzi saranno divisi in piccoli gruppi, evitando le attività di insieme.” A guidare i partecipanti durante le attività ci saranno 30 animatori, con la presenza costante della Misericordia e con Masci e Agesci che si occuperanno del triage.

“Il Grest rappresenta un punto di riferimento importante per i giovani della nostra comunità dalla grande valenza educativa – ha detto il sindaco Presciutti che ha annunciato l’arrivo di un finanziamento di 37.600 euro proprio per i centri estivi – Nonostante l’emergenza legata al Covid-19 mi auguro che le adesioni siano numerose anche in questa stagione”.

Informazioni ed iscrizioni sono possibili dal 23 al 26 giugno dalle ore 15 alle ore 18 presso la biglietteria del Cinema Don Bosco, mentre dal 29 giugno le iscrizioni si effettuano contattando i seguenti numeri telefonici: 346-8547104 / 346-7553272 / 334-21218