Al via il Centro estivo organizzato dall’Asad per bambini e ragazzi tra i 6 e i 14 anni

Nel pieno rispetto delle regole anti-covid, i ragazzi potranno svolgere le loro attività all'aperto e nei locali della Colonia

Pubblicità

La cooperativa sociale offre questa opportunità alle famiglie gualdesi  a partire dal 13 luglio  nei locali della base scout “La colonia”, in via Giorenghi. Una zona immersa nella natura che farà da corollario alle tante attività proposte dagli educatori professionali e dagli animatori.

“Attraverso la promozione dei centri estivi – spiegano dalla coop sociale Asad – intendiamo dare risposte adeguate ai nuovi bisogni determinati dall’emergenza Covid-19, sia nei confronti delle famiglie, rispetto ai tempi di cura dei propri figli, che per la necessità dei bambini e dei ragazzi di riappropriarsi di momenti di  incontro e socialità di cui sono stati privati in questo periodo di emergenza, fondamentali nel loro percorso di crescita individuale”.

Durante questo percorso, rivolto a bambini e ragazzi tra i 6 e i 14 anni,, facendo riferimento all’esperienza pluriennale dell’Asad nella gestione dei centri estivi, saranno privilegiate le attività all’aperto e non mancheranno attività laboratoriali e strutturate, organizzate nel pieno rispetto della normativa vigente.  Il progetto vede la collaborazione con il Gruppo  “Agesci – Gualdo Tadino 1” ,  gestore della  Colonia, unitamente al gruppo Masci (Movimento Adulti Scout) attraverso la possibilità di utilizzo della base scout come strumento al servizio del territorio, oltre che per la possibilità di realizzare alcune attività con la presenza di  rappresentanti del Masci stesso.

Il centro estivo sarà funzionante a partire dal 13 luglio, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e ci si potrà iscrivere a una o più settimane.  Il costo settimanale è di 35 euro.  E’ possibile avere informazioni e richiedere il modello di iscrizione al numero 3465015528.

“Si ricorda – sottolineano dall’Asad – che l’attività è organizzata  nel rispetto di tutte le indicazioni e le modalità previste dalle linee guida per la gestione in sicurezza dei centri estivi e dalle procedure di prevenzione e sicurezza al fine di  garantire la salute dei minori, delle loro famiglie, degli educatori e di tutto il personale coinvolto nel percorso educativo”.