TARI 2020 utenze extra domestiche: ecco come usufruire della riduzione

Pubblicità

La TARI 2020 sarà ridotta per quanto riguarda le utenze extra domestiche a seguito della chiusura delle attività per emergenza Covid-19. La questione è stata discussa ieri 16 luglio in Commissione Consiliare permanente per il Bilancio e il tutto sarà portato nel prossimo Consiglio Comunale per l’approvazione.

La TARI non solo non aumenterà – ha commentato il sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti – ma tutte le attività economiche saranno sgravate per l’intero importo del periodo di chiusura forzata dovuta al lockdown. Il tutto in maniera molto snella e semplice attraverso il meccanismo dell’autocertificazione. Grande attenzione sarà rivolta alle fasce più deboli che avranno misure dedicate”.

Per ottenere l’agevolazione, coloro che ne hanno i requisiti dovranno presentare compilata al Comune entro il 17 agosto 2020 la dichiarazione che si può scaricare cliccando qui. In seguito si riceverà l’avviso di pagamento TARI 2020 già comprensivo della riduzione.
Coloro che non provvederanno a tale adempimento entro il termine riceveranno l’avviso per l’intero importo. In tal caso l’agevolazione potrà comunque essere richiesta con le modalità di cui sopra, richiedendo all’Ufficio Tributi di riconteggiare l’avviso.

Il tributo relativo all’anno 2020 deve essere versato in due rate di pari importo, scadenti il 30 settembre ed il 31 dicembre. E’ possibile provvedere al versamento dell’importo dovuto in unica soluzione entro il 30 settembre 2020. Gli importi saranno indicati negli avvisi di pagamento che verranno spediti nel mese di settembre. Nel caso di mancata ricezione dell’avviso di pagamento è possibile contattare l’Ufficio Tributi per ottenerne una copia. Il pagamento deve eseguirsi utilizzando i modelli di pagamento F24 allegati all’avviso di pagamento.

Esprimo grande soddisfazione – ha dichiarato l’assessore al Bilancio Marco Parlanti – per questo provvedimento che andrà ad aiutare i cittadini. Il Comune di Gualdo Tadino, pur tra mille difficoltà, ha deciso di venire incontro alle esigenze ed ai bisogni delle attività che a causa dell’emergenza sanitaria hanno dovuto chiudere. Un segnale tangibile di vicinanza alla nostra comunità per cercare di superare il prima possibile questo difficile periodo”.