Sigillo, il 30 luglio i risultati della prima fase del progetto “Telefono amico”

Pubblicità

Vicini agli anziani, pronti ad ascoltare le persone più fragili. Il progetto “Telefono amico”, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e realizzato dalla Cooperativa FragileForte, con il patrocinio del Comune di Sigillo, è pronto a presentare i risultati raggiunti nella sua prima fase.

Il percorso realizzato fino ad oggi e i relativi dati saranno resi noti giovedì 30 luglio, alle 16, nel giardino del Centro Residenziale per anziani “Casa Benedetta” di Sigillo.

Il progetto è rivolto alla fascia di popolazione anziana di Sigillo, la più debole nell’emergenza sanitaria legata al Covid-19, e se nella prima fase di ascolto ha voluto garantire piena vicinanza ed alleggerire il senso di isolamento degli over 70, oggi vuole essere un volano per realizzare una serie di azioni che possano intervenire sull’anziano già dalle prime fragilità, favorendo l’invecchiamento attivo, differenziando e migliorando il livello di efficacia delle prestazioni erogate a livello territoriale.