Gualdo Tadino ricorda Andrea Camilleri e Alberto Sironi

Pubblicità

Andrea Camilleri e Alberto Sironi saranno ricordati a Gualdo Tadino il prossimo 5 agosto in un apposito evento inserito tra le manifestazioni dell’estate 2020 promosse dal Comune di Gualdo Tadino.

La manifestazione cade nella ricorrenza del primo anniversario della scomparsa del regista della serie televisiva “Il commissario Montalbano” e da quello del grande scrittore siciliano.

Si tratta di un evento al momento unico in Italia che si terrà presso la Rocca Flea mercoledì 5 agosto alle ore 18, con prenotazione obbligatoria in ottemperanza alle attuali disposizioni in materia di manifestazioni pubbliche (tel. 333 8596437 e 347 0088381).

All’incontro parteciperanno Lucia Fiumi, moglie di Alberto Sironi e presidente dell’Associazione Umbra Musica e Canzone d’autore, Maria Donzelli, docente all’Università “Orientale” di Napoli e presidente dell’associazione “Peripli”, Giuseppe Fabiano, psicologo e psicoterapeuta e autore del libro “Nel segno di Andrea Camilleri” e Peppino Mazzotta, attore, regista, interprete dell’ispettore Fazio nella serie tv del commissario Montalbano.

Attraverso video, commenti e aneddoti saranno analizzati i vari elementi che hanno portato al successo mondiale delle opere di Camilleri e della serie televisiva diretta da Sironi. Presenterà la serata Mario Fioriti.

“L’appuntamento del 5 Agosto – ha sottolineato l’assessore alla cultura Barbara Bucari – aggiunge un tassello prezioso alla programmazione culturale estiva del Comune. E’ un appuntamento unico che celebra sia la figura di un grande autore contemporaneo come Andrea Camilleri che quella di Alberto Sironi che ha dato vita su pellicola al personaggio di Montalbano. Un personaggio ormai celebre in tutto il mondo e oggetto di studi letterali e di arte cinematografica. Siamo molto fieri di ospitare questo evento, probabilmente l’unico nel panorama italiano, vista anche la recente scomparsa di entrambi i protagonisti. L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra Comune, Associazione Talia e Associazione Phili nelle persone del dottor Giuseppe Fabiano, della professoressa Maria Donzelli e di Mario Fioriti, che colgo l’occasione di ringraziare. Mi preme ricordare come sempre faccio, che questo genere di iniziative, tutto ciò che è e fa cultura sono lo scopo, la missione, l’obiettivo principale del mio impegno istituzionale. Il Covid ha aperto scenari nuovi ma ci ha permesso di usare in maniera nuova ed inedita gli spazi cittadini e di vivere nuove forme di socialità e di fruizione della cultura. Abbiamo riscoperto il cinema, l’arte, la natura intorno a noi e le iniziative che abbiamo finora organizzato hanno visto tanta partecipazione. Tutto questo per quanto mi riguarda è molto positivo e ci dà stimoli per poter proseguire su questa strada”.