Gualdo Tadino, un contributo per ammodernare attrezzature e arredi

Pubblicità

Un contributo economico per l’ammodernamento delle attrezzature e degli arredi che si affacciano su una pubblica via è fruibile da attività commerciali, artigianali e pubblici esercizi del territorio comunale di Gualdo Tadino.

Dopo il contributo già deliberato durante l’ultimo Consiglio Comunale riguardante la riduzione della Tari 2020 sulle utenze extra domestiche a seguito della chiusura delle attività per emergenza Covid -19, da lunedì 10 agosto è a disposizione questa ulteriore misura di sostegno.

Il Comune di Gualdo Tadino, infatti, mette a disposizione 15 mila euro al fine di promuovere la ripresa e lo sviluppo delle imprese danneggiate dal periodo di chiusura imposto dallo stato emergenziale Covid-19.

Per accedere al contributo è possibile presentare la propria domanda entro il prossimo 30 settembre 2020. La valutazione delle istanze pervenute, da parte di un’apposita commissione, avverrà “a sportello”, in base cioè all’ordine di arrivo al protocollo e comunque fino ad esaurimento fondi. La documentazione è disponibile sul sito internet del Comune (www.tadino.it).

“In questo delicato momento che stiamo attraversando a causa dell’Emergenza Covid-19 – ha sottolineato il sindaco Massimiliano Presciutti – l’amministrazione comunale è da sempre in prima fila per aiutare concretamente le attività economiche del nostro territorio. Grazie alla gestione oculata e attenta di questi anni e nonostante le tante difficoltà che attraversano i Comuni, senza incorrere in notevoli buchi di bilancio come sta accadendo in qualche altra città dell’Umbria, il Comune di Gualdo Tadino con questi due bandi mette a disposizione 135 mila euro (120 mila euro è la parte per la Tari, ndr) al fine di aiutare concretamente le attività economiche e produttive colpite dall’emergenza Covid-19. Un risultato non scontato di questi tempi, che testimonia la volontà della nostra Amministrazione di proseguire su questa strada. Invitiamo pertanto tutte le attività che hanno chiuso durante il lockdown a sfruttare questi due strumenti”.

Per quanto riguarda l’agevolazione Tari coloro in possesso dei requisiti dovranno presentare apposita dichiarazione al Comune entro il 17 agosto 2020 pubblicata sul sito del Comune (www.tadino.it), così da ricevere l’avviso di pagamento già comprensivo della riduzione. Chi la presenterà in ritardo riceverà entro il mese di settembre l’avviso Tari 2020 per l’intero importo. In tal caso l’agevolazione potrà comunque essere richiesta con le stesse modalità, richiedendo all’Ufficio Tributi di riconteggiare l’importo. Il tributo relativo all’anno 2020 dovrà essere versato in due rate di pari importo, con scadenza il 30 settembre ed il 31 dicembre, oppure in un’unica soluzione entro il 30 settembre 2020.

In caso di mancata ricezione dell’avviso è possibile contattare l’Ufficio Tributi per ottenerne una copia. Il pagamento dovrà essere effettuato utilizzando i modelli F24 allegati all’avviso stesso.