L’Ente ha deciso: no ai Giochi de le Porte edizione 2020

Era nell’aria, anche se c’era stata una timida speranza a metà luglio, quando la Regione Umbria aveva lasciato intravedere uno spiraglio circa lo svolgimento delle manifestazioni storiche regionali. Ieri sera l’Ente Giochi de le Porte ha preso la sua decisione, anche considerando l’evoluzione in corso in questi giorni della curva dei contagi: i Giochi de le Porte danno appuntamento al 24, 25 e 26 settembre 2021.

“L’Assemblea dell’Ente Giochi de le Porte – recita testuale la nota stampa – visto il protrarsi dell’emergenza sanitaria e dell’evoluzione della curva dei contagi, stanti le normative nazionali e regionali in materia di contenimento della pandemia da Covid-19, analizzate le restrizioni in ordine alle gare, ha preso la sofferta, ma inevitabile ed improcrastinabile decisione di annullare il Palio di San Michele Arcangelo edizione 2020, e tutti gli eventi collegati ai Giochi de le Porte come da calendario canonico.

La decisione, presa all’unanimità, è stata posticipata sino al termine utile per l’organizzazione della manifestazione, ma le restrizioni e le limitazioni imposte non rendono possibile lo svolgimento della Festa così come da tradizione. Un atto di responsabilità dunque dovuto, quale tutela massima della cittadinanza, dei portaioli, della tradizione e della natura stessa dei Giochi de le Porte, festa di popolo.

Tutto il lavoro svolto nei mesi che hanno preceduto questa sofferta decisione – concludono dall’Ente, non andrà perduto, ma rappresenterà il volano per l’appuntamento del 2021, perché lo spirito di aggregazione e di socialità che contraddistingue il popolo dei Giochi de le Porte supererà anche questa sfida”.

Articolo precedenteCero in corsia, censura per le tre infermiere. Gli avvocati preannunciano ricorso.
Articolo successivoCovid-19, otto nuovi casi positivi in Umbria. Due guariti
Ex direttore artistico di Radio Tadino (1985-1986), ideatore e curatore di programmi televisivi giornalistici delle emittenti Rete7 (1985-1990) e TV23 (2003-2006). Esperienze varie come corrispondente di varie pubblicazioni, fra cui Calcio Perugia (2005), La Voce di Perugia (2006-2007). E' stato collaboratore dell’agenzia di stampa Infopress (2004-2012), ha scritto articoli per testate quali Il Giornale dell’Umbria, La Nazione, Il Corriere di Romagna, Il Sannio, Il Crotonese, Il Corriere di Forlì, La Nuova Ferrara. Iscritto all’Associazione Italiana Reporter e Fotografi dal 2009. Coideatore e curatore del sito gualdocalcio.it (1998-2012) e gualdocasacastalda.it (dal 2013 al 2016). Addetto stampa del Gualdo Calcio in serie C e altre categorie (dal 2004 al 2012) e del Gualdo Casacastalda in serie D (dal 2013 al 2016). Segretario dell’Ente Giochi de le Porte di Gualdo Tadino dal 2014 al 2017. Componente della redazione dei periodici Il Nuovo Serrasanta e Made in Gualdo. Autore del libro "Libera, ma Libera Veramente" (edizioni Eta Beta, 2021).