Parole tra le Rughe, grande successo per la terza edizione della rassegna

Pubblicità

Si è svolta con grande partecipazione e nel pieno rispetto delle regole la terza edizione della rassegna letteraria “Parole tra le Rughe”. Per questa volta, eccezionalmente, così com’è particolare questa estate, l’evento non si è tenuto nella caratteristica via voltata di Fossato di Vico nota come “le Rughe”, che le dà il nome, ma in Piazza San Sebastiano. La variazione, necessaria per rispettare le distanze di sicurezza, non ne ha comunque impedito l’ottima riuscita.

Protagonista della serata è stata Arianna Frappini, che, accompagnata dalla sempre attenta e precisa conduzione di Stefano Galiotto, ha potuto presentare il suo romanzo d’esordio: “L’ultimo dono prima di morire”.

Per quest’anno la novità è stata la prima edizione del concorso letterario “Parole in Quarantena”, ideato da Monica Pica, che ha visto una numerosa partecipazione. Due le sezioni in gara; prosa e poesia. La giuria, composta da Fabrizio Bandini, presidente, Mario FioritiCristina PurgatorioMatteo Bebi e Manuela Venturi, ha decretato rispettivamente vincitori, o, per meglio dire, vincitrici, Sualen Riccardi, per la poesia, con “Il Fiore del Guernica” e Milena Pericoli, per la prosa, con “La neve di marzo”.

Ai ringraziamenti finali, con la consegna delle targhe, il sindaco di Fossato di Vico, Monia Ferracchiato, e il vicesindaco, Lorenzo Polidori, hanno espresso tutto il loro orgoglio per la bontà d’una rassegna che ha visto una crescita notevole, nonostante i tempi duri in cui ci troviamo costretti a vivere. L’augurio, per gli anni a venire, è di vedere una sempre maggiore partecipazione, portando avanti anche il nuovo concorso letterario.