Assessore Bucari: “Bilancio più che positivo per gli eventi estivi”

Pubblicità

L’estate sta finendo, cantavano i Righeira, ma questa è stata un’estate strana, segnata dall’emergenza sanitaria che ha portato a forti limitazioni, a volte annullamenti, per quanto riguarda gli eventi estivi.

A Gualdo Tadino, l’amministrazione comunale parla di un “bilancio estremamente positivo e di grande successo“. Gli eventi non sono terminati del tutto, ne è rimasto uno: il concerto degli allievi della Scuola di Canto del Maestro Davide Rocca “Tra Sacro e Profano”, in programma il prossimo 19 settembre alle ore 20.45 presso la Chiesa Monumentale di San Francesco.

“L’emergenza che stiamo ancora attraversando che ha cambiato lo stile di vita delle persone e imposto diverse regole e criteri – recita la nota stampa della Giunta Presciutti – non ha fermato la nostra Amministrazione, che nel corso dei mesi estivi ha organizzato, anche con la collaborazione delle associazioni del territorio e del Polo Museale, tante e varie iniziative di qualità che sono state molto apprezzate dai cittadini e dai numerosi turisti che sono arrivati in città. Sono stati eventi di vario genere che hanno avuto come parole d’ordine ‘spazio‘ e ‘sicurezza‘ e che hanno visto protagoniste le iniziative all’aperto del centro storico, nella magnifica location della Rocca Flea, ma anche Valsorda e San Guido. Ciò ha permesso di valorizzare e promuovere le bellezze della montagna gualdese che abbiamo visto presa d’assalto da numerosi turisti”. La Giunta segnala che tutte le manifestazioni hanno fatto registrare il sold out rispettando le regole di distanziamento.

L’estate gualdese è partita tra dubbi e incertezze sulla fattibilità e la sicurezza degli eventi – ha dichiarato l’assessore alla cultura Barbara BucariAbbiamo dovuto annullare, nostro malgrado, l’evento Street Food organizzato con le Pro Loco presso i giardini pubblici a causa dell’innalzamento dei contagi e dei nuovi decreti e in generale rivedere tutti gli eventi decisi a Febbraio. E’ stato un atto di coraggio e responsabilità, ma Gualdo Tadino e i suoi cittadini, lo dimostrano i dati del contagio, hanno avuto un comportamento impeccabile. Quindi la strada intrapresa è quella giusta.
Ciò non significa che dobbiamo annullare ogni attività, ma che dobbiamo continuare a fare cultura in sicurezza. E’ tutto più complicato, ma è un’impresa possibile. Anticipo che siamo già al lavoro per il prossimo Natale“.

Abbiamo proposto un calendario ricco di eventi e fruibile da più tipologie di pubblico – conclude l’assessore – Siamo soddisfatti dei risultati e anche delle numerose presenze in città e nella Valsorda. Mi preme ringraziare il Polo Museale nella persona della direttrice Catia Monacelli e i suoi preziosi collaboratori, la struttura Comunale che supporta in modo efficiente in ogni iniziativa. Infine un ringraziamento doveroso va a tutte le Associazioni con le quali abbiamo collaborato per arricchire gli eventi in programma, in modo particolare il CAI, che ci ha supportato per la parte turistica delle escursioni a Valsorda, l’Associazione Arte e Dintorni, la scuola comunale di Musica, le associazioni Educare alla Vita Buona, Talia, Capezza e la Banda Musicale di Gualdo Tadino”.