Covid, 17 nuovi casi in Umbria, 3 in più in ospedale. A Spoleto studente positivo.

Pubblicità

17 nuovi casi di Covid in Umbria e 8 guarigioni nelle ultime 24 ore a fronte di 1.798 tamponi. Questo è ciò che emerge dalla dashboard regionale di oggi mercoledì 16 settembre. Gli attualmente positivi sono quindi 473.

Crescono anche i ricoveri in ospedale: 3 in più rispetto al giorno precedente per complessivi 32 pazienti, dei quali 5 (1 in meno) si trovano in terapia intensiva.

I nuovi positivi sono stati individuati a 7 a Perugia, 4 da fuori regione, 3 a Spoleto e un caso singolo a Bastia Umbra, Sellano e Terni. 145 persone in più si trovano in isolamento per un totale di 1.855.

A SPOLETO PRIMO CASO POSITIVO A SCUOLA – Intanto al liceo “Volta” di Spoleto è stata rilevata ieri la prima positività di uno studente in Umbria, che risulta completamente asintomatico. I compagni di classe questa mattina non sono andati a scuola in quanto posti in isolamento in attesa di essere sottoposti, insieme agli insegnanti e al personale venuto in contatto con il ragazzo, ai test che la Usl 2 intende effettuare nel minor tempo possibile, così da far ripartire regolarmente le lezioni.

“D’intesa con il dirigente scolastico del Liceo Scientifico “Volta” di Spoleto e in attuazione delle indicazioni dell’Iss, Istituto Superiore di Sanità, il servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Azienda Usl Umbria 2 ha disposto l’isolamento fiduciario per gli alunni di una classe dell’istituto scolastico in seguito all’esito positivo al Covid-19 riscontrato in un giovane studente – fa sapere l’Usl Umbria 2 – Il ragazzo, totalmente asintomatico e attualmente in isolamento domiciliare contumaciale, è stato individuato grazie alle attività di contact tracing effettuate dal dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria dopo che una familiare, lunedì scorso, è risultata positiva al tampone rinofaringeo effettuato dai sanitari spoletini. A titolo precauzionale la classe, studenti ed insegnanti, è stata messa in quarantena per permettere un’approfondita indagine epidemiologica e tracciare i contatti stretti del giovane. Saranno quindi eseguiti i tamponi a quanti, tra studenti, insegnanti e personale scolastico, sono venuti a contatto con il ragazzo. È inoltre prevista la sanificazione dei locali e dei servizi igienici. La direzione sanitaria dell’azienda Usl Umbria 2 intende rassicurare genitori, studenti e personale dell’istituto: “La situazione è presidiata e pienamente sotto controllo“.