25 settembre: il più grande nubifragio degli ultimi venti anni

Pubblicità

Il maltempo che si è abbattuto ieri pomeriggio sull’Umbria, in particolare nelle zone di Perugia, Foligno e Gualdo Tadino, ci ha lasciato dati incredibili e sarà ricordato sicuramente per molto tempo, come ci spiega Pierluigi Gioia della stazione meteorologica di Palazzo Mancinelli.

“Le stazioni meteo gualdesi hanno registrato una quantità enorme di precipitazioni: da 115 a 135 mm nella giornata di ieri 25 settembre. Si tratta del secondo giorno più piovoso dopo l’inarrivabile 11 novembre 2013 (204,6 mm) e il 1⁰ giugno 2004 (104 mm).

L’analisi dell’intensità della pioggia mostra che sia il temporale notturno sia quelli pomeridiani hanno segnato una media di quasi 80 mm/h. E’ un dato elevatissimo, se si considera che statisticamente la meteorologia considera “nubifragio” una precipitazione di almeno 30 mm/h protratta Nel tempo. Nel pomeriggio, si è addirittura toccato un picco di 448 mm/h: cioè in poco più di un minuto, sono caduti 10 mm di pioggia. Si tratta sicuramente del più grande nubifragio degli ultimi vent’anni“.

Nella provincia di Perugia i Vigili del Fuoco hanno dovuto far fronte a circa 100 interventi per allagamenti di garage e cantine e rimozione di alberi dalle strade.