Covid, in Umbria i numeri di marzo: 72 nuovi casi, 1 decesso. Altri 3 positivi a Fossato.

Nuovo balzo in avanti di nuovi casi coronavirus in Umbria: Sono 72 nelle ultime 24 ore (2.676 totali), secondo i dati pubblicati sul sito della Regione, a fronte di 2.126 tamponi processati. Purtroppo c’è stato anche un nuovo decesso, l’86esimo dall’inizio dell’epidemia. Si tratta di una 77enne di Terni, che era ricoverata dal 13 agosto nell’ospedale della sua città.

Questi numeri la nostra regione non li faceva registrare dal mese di marzo, ma va sempre considerato che in quel periodo il numero di tamponi processati ogni giorno era circa un quarto degli attuali e venivano sottoposte a test solo le persone che presentavano sintomatologie.

Sono sempre 46 i ricoverati in ospedale, di cui 4 (1 in meno dovuto al decesso) si trovano in terapia intensiva.
Sono 10 i nuovi guariti, con gli attualmente positivi che salgono così da 639 a 700. Diminuiscono di 163 le persone in isolamento, ne rimangono 2.314.

LA SITUAZIONE A FOSSATO DI VICO – Sono 11 i positivi residenti nel comune di Fossato di Vico, 3 in più nelle ultime 24 ore. Il sindaco Monia Ferracchiato ha lanciato un appello ai propri concittadini per evitare assembramenti anche nelle abitazioni.

“Al momento le persone positive nel nostro territorio comunale sono in totale 11 – ha scritto in un post su Facebook la prima cittadina fossatana – Gli ultimi casi riscontranti sono collegati tra loro, ma non a tutti quelli precedenti.I nuovi soggetti positivi sono tutti residenti nel nostro Comune. Al momento sono in isolamento e in buone condizioni.
La situazione è preoccupante. L’unità di crisi dell’Usl 1 sta continuamente monitorando la situazione ed effettuando le opportune verifiche. Anche le forze dell’ordine stanno effettuando controlli per constatare il rispetto delle normative anti Covid-19 all’interno del territorio comunale di Fossato di Vico.
È il momento di rafforzare ancora di più la responsabilità collettiva. Tutti noi fossatani dobbiamo continuare a rispettare le norme, i protocolli e le ordinanze poste a tutela della nostra salute e di quella dei nostri cari che sono più a rischio. Pertanto evitate assembramenti all’interno delle abitazioni private sia all’interno del comune sia fuori e comportamenti rischiosi per la propria e la pubblica salute. Solo con il rispetto delle regole potremmo circoscrivere la diffusione ed eventuali nuovi casi. Infine chiediamo di evitare ricostruzioni fantasiose riguardo le persone che sono risultate positive al Covid-19. Tutti loro meritano rispetto e non di sentirsi ulteriormente a disagio. Cogliamo l’occasione per augurare loro, a nome di tutta la comunità fossatana, una pronta guarigione.”


Articolo precedenteCoronavirus, 2 nuovi casi a Gualdo Tadino, 6 a Fossato, 1 a Nocera. Presciutti e Ferracchiato: “Responsabilità”
Articolo successivoL’abbazia perduta, il nuovo libro di Matteo Bebi celebra Gualdo Tadino
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.