Indelfab (ex Jp): ritirata la procedura di licenziamento collettivo

Pubblicità

Ritirata la procedura di mobilità alla Indelfab (ex Jp Industries). Ieri, fa sapere la Fiom Cgil di Ancona “si è giunti oggi alla condivisione del verbale di accordo di programma contenente la proroga della Cassa integrazione per Covid per i 569 dipendenti della Indelfab”.

I lavoratori interessati dal provvedimento sono diminuiti poichè in 14 (8 dello stabilimento di Fabriano, 6 di quello di Colle di Nocera Umbra) da qualche tempo avevano rassegnato le dimissioni.

Questo è un passo importante, come fanno sapere i sindacati, per arrivare agli ammortizzatori sociali che riguarderanno il periodo dal 7 settembre al 15 novembre prossimo. “Successivamente – sottolinea la Fiom – sarà necessario tornare al Ministero del Lavoro per dare continuità attraverso la cassa integrazione.”

“La Fiom di Ancona – prosegue la nota – ritiene fondamentale utilizzare queste poche settimane per individuare percorsi di reindustrializzazione, che siano complementari e/o alternativi all’attuale proprietà, ci cui comunque ancora non conosciamo le reali intenzioni. E’ indispensabile continuare con un percorso in sinergia tra le parti sociali e le istituzioni per individuare ogni tipo di possibile soluzione per il rilancio dell’azienda e del territorio nel suo complesso, dove invece sono in atto processi di desertificazione industriale.”