Tari, il Comune di Sigillo approva piano per sgravi a imprese e famiglie

sigillo
Pubblicità

Il Comune di Sigillo ha approvato un piano di sgravi per imprese e famiglie per la Tari che consentirà un notevole sconto per i soggetti interessati e con i pagamenti delle due rate della tassa spostati al prossimo 30 novembre e al 31 gennaio 2021.

Per le imprese – utenze non domestiche- che sono state oggetto di chiusura obbligata in conseguenza del Covid, 19 è previsto un beneficio complessivo che si aggirerà tra il 45 e il 50% di sconto.  Andando ad analizzare l’ammontare dello sgravio, infatti si andranno a coprire non solo i due mesi e mezzo di lockdown in cui molte imprese hanno fortemente diminuito i propri affari, ma tutti i 12 mesi dell’anno e senza che le medesime imprese debbano singolarmente adoperarsi per ulteriori adempimenti burocratici nella compilazione e presentazione dell’ istanza di sgravio. Inoltre la Giunta Comunale ha deliberato l’esenzione del pagamento per le mensilità di marzo, aprile e maggio 2020 per le attività turistico ricettiva e di ristorazione degli immobili di proprietà dell’Ente per i quali riscuote mensilità di affitto

Per le utenze domestiche viene stabilita invece la possibilità di riduzione del 50% del tributo dovuto per l’intero anno 2020 subordinata alla presentazione di un modulo di domanda reperibile dal sito ufficiale del Comune di Sigillo. Gli utenti che potranno fare richiesta di sgravio entro e non oltre il 10 dicembre 2020 dovranno obbligatoriamente allegare modello indicatore Isee familiare che non dovrà superare il tetto massimo pari ad euro 8.265,00.

“Anche se appaiono a prima vista ridotte le misure per le famiglie, vero è che il Comune ha messo in campo per loro una serie infinita di altre misure di supporto, dall’assistenza domiciliare ai minori, agli adulti disabili ed agli anziani, il trasporto sociale, l’integrazione delle rette, l’assistenza scolastica integrativa e la realizzazione del Centro Estivo per i bambini e ragazzi – sottolinea in una nota la giunta comunale – E per l’emergenza Covid-19 il Comune ha garantito l’erogazione straordinaria dei buoni spesa in ben tre tranche con il supporto  di forme di solidarietà cittadine.