Laboratori artistici e sport in presenza: i ragazzi del “Mazzatinti” di nuovo a scuola

Pubblicità

I provvedimenti legislativi per il contenimento della pandemia da Covid 19 impongono fino al 3/12/2020 che nelle secondarie di secondo grado il 100% delle attività si svolgerà tramite il ricorso alla didattica digitale integrata, fatta salva la possibilità di svolgere attività in presenza per l’uso dei laboratori e delle attività pratiche, se di Ordinamento, o per garantire l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e, in generale, con bisogni educativi speciali.

Il Liceo “Mazzatinti” di Gubbio ha lavorato alacremente per rivoluzionare l’orario scolastico e permettere ai ragazzi del Liceo Artistico di frequentare per due giorni alla settimana i laboratori del proprio liceo, così come ai ragazzi dello sportivo è stata data la stessa possibilità per le attività sportive individuali in palestra – riporta una nota dell’istituto – Locali sanificati, misurazione della temperatura all’ingresso, igiene delle mani, areazione costante dei locali e dal lunedì 16 novembre, i ragazzi del Liceo Artistico e del Liceo Sportivo si sono di nuovo riappropriati dei loro spazi di studio e di socializzazione.”

Con loro, presenti anche alcuni dei ragazzi disabili che accompagnati dai loro insegnanti di sostegno stanno frequentando sia in presenza che a distanza tutte le lezioni.

“Uno sforzo organizzativo forte, ma doveroso nei confronti dei nostri ragazzi, i quali frequentano le attività previste con passione e con piacere”, ha dichiarato la dirigente Maria Marinangeli. “Un ringraziamento particolare va al personale docente, allo staff che ha lavorato sulla organizzazione degli orari e al personale ATA, in modo particolare ai collaboratori scolastici, che da giorni lavorano senza sosta per permettere la frequenza dei laboratori e delle palestre ai ragazzi – continua Marinangeli – vedere i ragazzi all’opera, stamattina è stato commovente. La scuola deve fare di tutto per permettere agli studenti di essere al passo con tutte le opportunità formative possibili. Lo stimo facendo in sicurezza e con grande impegno”.