Proseguono i lavori sulla Pian d’Assino, completamento entro il 20 dicembre

Pubblicità

Prosegue l’opera di risanamento profondo della pavimentazione avviata da Anas sulla strada statale 219 “di Gubbio e Pian d’Assino” per un investimento complessivo di 13 milioni di euro tra lavori ultimati, in corso e programmati, che consentiranno di risanare totalmente l’intero tracciato da Gubbio all’innesto sulla Perugia-Ancona (SS318).

Nelle scorse settimane le lavorazioni, che attualmente interessano il tratto Torre Calzolari-Padule, avevano subito un rallentamento causato dalla necessità di risolvere alcuni problemi emersi durante lo scavo del pacchetto della sovrastruttura stradale, per la risoluzione dei quali è risultato necessario realizzare una trincea drenante al fine di allontanare l’acqua affiorante.

Nei giorni scorsi è stato quindi possibile riprendere i lavori di rifacimento della pavimentazione che attualmente sono in corso a pieno regime. In particolare, ultimato il rifacimento delle fondazioni, è in fase di realizzazione lo strato di base.

Il completamento di questo tratto è previsto entro il 20 dicembre, salvo condizioni meteo sfavorevoli.

I lavori comprendono la completa rimozione della vecchia pavimentazione, il miglioramento degli strati di fondazione fino a 60 cm di profondità e la realizzazione di un nuovo piano viabile sull’intera piattaforma stradale, oltre al rifacimento della segnaletica orizzontale e delle opere idrauliche.

Interventi analoghi erano stati completati durante l’estate nel tratto Torre Calzolari-Branca, nel tratto Branca-innesto SS318 e sulle rampe di svincolo con la SS318 Perugia-Ancona. I lavori di risanamento riguarderanno anche il tratto Padule-Gubbio.