Strada chiusa fino al 2 dicembre, viale Don Bosco si rifà il look

Pubblicità

Fino al 2 dicembre prossimo Viale Don Bosco resterà chiusa per il completamento dei lavori che da alcune settimane stanno interessando questa importante arteria di Gualdo Tadino che collega la via Flaminia al centro storico.

Nei giorni scorsi è stata ultimata la realizzazione di nuovi marciapiedi, con abbattimento delle barriere architettoniche. Da lunedì scorso è iniziato il rifacimento completo del fondo stradale, che viene realizzato a cura di Umbra Acque. Il tratto è quello che va dall’incrocio con Via Pennoni-Via Calai-Via Bersaglieri fino a quello con Via XXIV Maggio, a ridosso dell’Istituto Casimiri. La strada pertanto resterà chiusa fino al completamento delle opere. In seguito i lavori riguarderanno la parte dall’incrocio con via XXIV Maggio fino alla Flaminia, con l’istituzione in quel caso di un senso unico alternato.

Le opere sono eseguite da Umbra Acque poichè il gestore del servizio idrico aveva in precedenza effettuato dei lavori sulla strada e quindi ora si occuperà del rifacimento della sede.

Per quanto riguarda gli altri interventi, che nel tratto più interno hanno riguardato il rifacimento completo dei marciapiedi con abbattimento delle barriere architettoniche e adeguamento delle pendenze, la progettazione è stata curata dagli uffici del Comune e finanziati con i fondi del Ministero dell’Interno (90mila euro) per la messa in sicurezza di opere pubbliche. La realizzazione è stata curata dalla ditta Viventi. I materiali utilizzati sono prodotti Tagina nel quadro di un accordo raggiunto con la nuova proprietà.

“Abbiamo scelto di valorizzare anche i prodotti Tagina, come è già accaduto per piazza Mazzini, anche per dare un segnale importante di presenza della stessa azienda in città” ha detto al Corriere dell’Umbria il vicesindaco Fabio Pasquarelli.