A Nocera e Valtopina le scuole hanno celebrato la “Festa dell’Albero”

Pubblicità

Nonostante il delicato momento, legato all’emergenza sanitaria, nelle scuole primarie dell’Omnicomprensivo “Dante Alighieri” di Nocera Umbra l’educazione ambientale non si ferma e con essa la voglia di praticare l’ambientalismo scientifico e le attività educative.

In occasione della Festa dell’Albero, iniziativa promossa da Legambiente, gli alunni della scuola di Casebasse e della primaria di Nocera, insieme alle loro maestre, con il grande entusiasmo che solo i bambini sanno esprimere hanno abbellito il loro edificio, piantando pansè e lavanda nei bellissimi vasi donati dall’amministrazione comunale.

Alcune classi del plesso “Fulvio Sbarretti”, in un clima di festa, hanno provveduto anche ripulire dalle erbacce alcune zone di pertinenza della scuola. Come da tradizione, anche gli studenti della scuola primaria “Anna Frank” di Valtopina hanno provveduto ad effettuare la raccolta delle olive dall’oliveto messo in dimora già da tempo, accanto all’ingresso della scuola e che, con il passare degli anni, ha iniziato a produrre i suoi frutti.

Il raccolto da record finora è stato quello dello scorso anno, ben 20 chili di olive, mentre quest’anno la bilancia si è fermata a 10 chili. Dalla spremitura è uscito fuori un litro di “oro verde” che il proprietario del molino, signor Angelo Luzi, ha provveduto generosamente a moltiplicare per tre. L’assaggio della bruschetta, preparata dalle cuoche e gustata come antipasto, ha sempre costituito un momento di festa per tutti, soprattutto per il palato.