Pace fatta tra Comune e Confcommercio: concordati i provvedimenti di sostegno

Pubblicità

Incontro tra amministrazione comunale e Confcommercio Gualdo Tadino, presente il presidente Aurelio Pucci e la segretaria Chiara Cesarini, per definire i possibili interventi da utilizzare rispetto alle richieste avanzate dai commercianti inerenti la fiscalità locale.

Nei giorni scorsi l’associazione di categoria aveva alzato la voce per chiedere al Comune lo stop di tasse e tributi, visto il difficilissimo momento che si sta vivendo.

L’incontro, sottolinea una nota del Comune di Gualdo Tadino, si è svolto in un clima molto costruttivo e di collaborazione.

Il sindaco Massimiliano Presciutti ha esposto le misure che verranno ulteriormente messe in campo già a partire dalla prossima settimana. Il primo cittadino ha evidenziato che, per quanto riguarda la TARI, la normativa non consente ai Comuni di cancellare il tributo, in quanto l’intero costo del servizio deve essere messo in bolletta. “Ciò significherebbe – ha detto il sindaco – redistribuire le somme dei mancati introiti eventualmente stralciati sulle famiglie.”

“Per la TARI quindi, oltre allo sgravio già concesso, coperto interamente con fondi di bilancio, è possibile per tutte le attività economiche avvalersi di benefici presenti nel Regolamento Comunale, che prevede una serie di agevolazioni, sospensioni, rateizzazioni e l’abbattimento totale dell’eventuale quota di interessi”, ha puntualizzato Presciutti, che ha ricordato che l’Ufficio Tributi resta a completa disposizione di tutte le attività economiche per ogni tipo di assistenza e spiegazione di cui si abbia bisogno.

In riferimento all’IMU – ha evidenziato il sindaco – è già intervenuto il Governo attraverso vari decreti emanati durante tutta la fase di emergenza nei quali sono stati presi provvedimenti sino ad arrivare, in alcuni casi, al totale abbattimento della seconda rata a saldo IMU con scadenza il 16 Dicembre 2020. Lo stesso Governo ha posticipato tutte le scadenze fiscali di propria competenza a carico delle imprese al 2021.

Per quanto riguarda l’Imposta sulla Pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni anno 2020, oggetto principale della richiesta di Confcommercio Gualdo Tadino, “l’amministrazione comunale ha provveduto a studiare nel dettaglio tutte le possibilità di manovra all’interno delle entrate del Bilancio Comunale, al fine di assecondare le esigenze della quasi totalità del comparto del commercio del territorio gualdese che ne richiedeva l’annullamento.”

Nei prossimi giorni, attraverso una Delibera di Giunta Comunale, verranno specificate le modalità di erogazione da parte dell’Ente di un contributo a favore delle aziende per il pari importo dei bollettini pervenuti per l’imposta sulla pubblicità annuale 2020, che andranno a sostenere tutte le attività che hanno subito un periodo di chiusura forzata a causa del lockdown e dei conseguenti provvedimenti normativi. La richiesta potrà essere inoltrata sulla scorta di quanto già avvenuto per lo sgravio TARI attraverso un semplicissimo modello di autocertificazione che verrà presto reso disponibile.

Per coloro che avessero già provveduto al pagamento per la scadenza del 31 dicembre 2020, l’autocertificazione verrà utilizzata per lo sgravio dell’imposta nell’anno 2021. Anche in questo caso l’Ufficio Tributi si renderà disponibile per aiutare nella compilazione del modulo, ed accettare il ricevimento dello stesso anche per email o pec o con consegna diretta presso l’ufficio. Sarà possibile presentare richiesta per un periodo di tempo limitato che verrà pubblicato nel dettaglio sempre nel sito del Comune: www.tadino.it.

“Ancora una volta – ha sottolineato il sindaco Massimiliano Presciuttilo spirito di leale collaborazione che da tempo contraddistingue i rapporti fra Confcommercio e Amministrazione Comunale ci ha consentito di dare risposte concrete alle esigenze delle attività economiche del territorio.

Con questo ulteriore provvedimento, che si aggiunge a quelli già presi nelle settimane scorse, l’amministrazione comunale evidenzia di aver stanziato risorse complessive pari a circa 200.000 euro per sostenere le attività economiche del territorio, anche attraverso strumenti innovativi come quelli inerenti l’imposta sulla pubblicità.

“Un ringraziamento va a Confcommercio, al presidente Pucci e alla sua struttura, che anche stavolta hanno mostrato grande sensibilità e sinergia”, ha concluso il sindaco, che ha rivolto un appello ai gualdesi: “Visto il particolare periodo che stiamo attraversando e l’imminente arrivo del Natale, invito i cittadini a sostenere tutte le attività economiche della nostra città, preferendo il commercio locale a quello online”.