Covid, slitta a domani l’ordinanza Presciutti. A Gualdo Tadino 278 casi in un mese

Foto Edoardo Ridolfi

Slitta di 24 ore l’ordinanza sull’emergenza coronavirus che sta predisponendo il sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti. Lo ha comunicato oggi lo stesso primo cittadino affermando che il comandante della polizia locale e il comandante della stazione carabinieri stanno ultimando la stesura dei contenuti della stessa. L’ordinanza verrà quindi diramata domani mattina.

“Solo nell’ultimo mese abbiamo registrato 278 nuovi casi positivi – ha detto Presciutti – numeri importanti che impongono scelte importanti.

Intanto la prima decisione è stata comunicata: dopo un confronto a tre con la Asl ed il dirigente scolastico del Comprensivo è stata emanata l’ordinanza che proroga la didattica a distanza per tutto il plesso di Cartiere fino al prossimo 6 gennaio. Per tutti gli altri plessi, dove non sono stati riscontrati casi di positività, la didattica continuerà in presenza fino alla pausa per le vacanze natalizie.

Intanto nelle ultime 24 ore sono stati registrati a Gualdo Tadino 6 positivi e 7 guariti, con gli attualmente positivi che scendono a 131 (-1 rispetto a ieri).

In Umbria sono emersi nello stesso arco temporale 179 nuovi casi su 4.334 tamponi, con la percentuale di positività che scende al 4,13%. 350 i guariti ma altri 4 decessi, con il totale che aumenta a 535. Gli attualmente positivi in Umbria diminuiscono di 175, attestandosi a 4.560.

Scendono i ricoverati positivi al Covid in Umbria, 13 in meno per un totale di 334, ma crescono gli accessi in terapia intensiva: 5 in più rispetto al giorno precedente con 46 pazienti che si trovano in questi reparti. 298 in meno le persone in isolamento fiduciario, ne rimangono 5.966.

Articolo precedenteLions Club di Gualdo Tadino e Banco di Solidarietà a sostegno dei bisognosi
Articolo successivo“Sussurri dal passato”, il nuovo libro di Matteo Bebi presentato domenica 20 dicembre
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.