Ananda dona una somma in denaro all’Easp. Notari: “Importante ora essere vicini alla struttura”

Pubblicità

“In un momento come questo di difficoltà è importante essere vicini alla struttura, ai suoi ospiti e al personale. La situazione è davvero difficile, ma siamo convinti che l’Easp saprà uscirne”. Con queste parole il presidente del consiglio di amministrazione dell’Ente di Assistenza e Servizi alla Persona “Armando Baldassini” Fabrizio Notari, ha commentato la donazione di una somma di denaro per l’acquisto di materiale necessario alla struttura da parte della comunità Ananda.

Nei giorni scorsi è stata infatti consegnata una somma in denaro da parte di Ananda Sangha for Self Realization e Comunità Ananda.
A consegnare l’assegno nelle mani del presidente Notari, del direttore Carlo Giustiniani, alla presenza del sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti sono stati i rappresentanti dei donatori Shivani Lucki e Tiziano Deodan Tasselli.

Una vicinanza, quella della comunità Ananda, che ci ha fatto molto piacere – ha detto Notari – Durante la consegna si sono voluti informare sull’Easp, sulle sue attività e sull’importanza che riveste per Gualdo Tadino e non solo. Grazie di tutto cuore, perché è questo che serve veramente in questo momento e non polemiche inutili che fanno male all’Easp a tutto il personale che si è sacrificato e agli ospiti che sono stati colpiti da Coronavirus. Siamo convinti che lavorando come stiamo facendo in questi giorni, tutti insieme, riusciremo a superare questo momento. Tra l’altro già alcuni ospiti sono tornati negativi e rientreranno in struttura