Covid, altro decesso a Gualdo Tadino. 19 positivi in due giorni

Pubblicità

Un altro decesso con Covid-19 a Gualdo Tadino, l’undicesimo dall’inizio dell’epidemia, il terzo nelle ultime 48 ore. Lo ha comunicato il sindaco Massimiliano Presciutti che ha aggiornato la situazione nel territorio comunale negli ultimi due giorni: 19 nuovi casi, 12 guariti e 179 attualmente positivi. Sono 30 i gualdesi ricoverati in ospedale dei quali 3 si trovano in terapia intensiva.

Riguardo la situazione delle scuole, Gualdo Tadino sarà in linea con quanto previsto dal Governo: il 7 gennaio dalle elementari alle medie gli studenti torneranno in aula mentre le superiori lo faranno lunedì 11 gennaio. Il sindaco Presciutti, stante la situazione nel comune, si era detto contrario alla riapertura e lo ha ribadito in un incontro avuto con il Prefetto. “Confermo la mia forte preoccupazione per i provvedimenti del Governo e sul silenzio della Regione che aveva preannunciato, a sua volta, provvedimenti restrittivi a cui non ha poi dato seguito”, ha detto.

Ieri si sono svolti i funerali di Cadorina Lispi, la “nonna” di Gualdo Tadino con i suoi 104 anni, anche lei colpita dal Covid. Era ospite dell’Easp “Armando Baldassini” che ha purtroppo registrato in quest’ultimo periodo altri 5 decessi. “La buona notizia di oggi è che tutti i tamponi eseguiti all’Easp, sia sugli ospiti che sul personale presente in struttura, sono risultati negativi e da domani 4 ospiti torneranno nella struttura dopo il ricovero ospedaliero – ha detto il sindaco di Gualdo Tadino – Nei prossimi giorni inoltre inizierà la campagna vaccinale sia sugli ospiti che sul personale che ha aderito al cento per cento.”

Cadorina Lispi

In Umbria nelle ultime 24 ore si sono registrati 234 nuovi casi di coronavirus su 4.249 tamponi esaminati, con la percentuale di positività che scende al 5,50% 175 i guariti e 4 decessi, per un totale di 640. Tornano a salire gli attualmente positivi: 55 in più per complessivi 3.933.

Situazione stabile negli ospedali con 318 ricoveri (nessuna variazione) e 43 persone (1 in meno) in terapia intensiva. In calo gli isolamenti fiduciari: 96 in meno per un totale di 5.329.