Uno sportello di supporto psicologico all’Omnicomprensivo Dante Alighieri

Pubblicità

Anche nel periodo natalizio non si sono fermati gli incontri, rigorosamente on line, dello “Sportello di Supporto Psicologico” che l’Istituto Omnicomprensivo Dante Alighieri di Nocera Umbra ha attivato da qualche tempo. Il servizio, gestito dalla dottoressa Carla Ascani, specializzata in Terapia Breve Strategica, si pone l’obiettivo di prevenire qualsiasi forma di disagio, fornire supporto nei casi di stress, difficoltà relazionali, traumi, psicologici. 

Allo sportello può accedere, previo appuntamento, il singolo studente o il gruppo classe, il genitore per richiedere un aiuto al difficile ruolo legato alla genitorialità, il docente per confrontarsi e meglio indirizzare la propria azione educativa e tutto il personale scolastico in assoluta privacy.  Per fissare un appuntamento occorre consultare il sito della scuola all’indirizzo email www.scuolenoceraumbra.edu.it.

”La presenza di uno sportello di supporto psicologico all’interno della scuola è una grande occasione e opportunità per affrontare e risolvere problematiche comportamentali-sociali-emotive inerenti le varie fasi della crescita – sottolinea la dottoressa Ascani – L’intento è quello di dare un supporto, all’interno del sistema scolastico, al processo di crescita formativa e di offrire una consulenza precisa e attenta attraverso una relazione di aiuto essenzialmente dialogica”.

”La scuola ha il dovere, quale istituzione deputata alla formazione integrale della persona, di promuovere azioni al fine di favorire nell’intero percorso della formazione, la salute ed il benessere psicologico-emotivo-relazionale dello studente di tutto il personale scolastico – ha aggiunto il dirigente scolastico Leano GarofolettiQuesto spazio di ascolto e supporto psicologico all’interno dell’Istituto rappresenta una risorsa ed un servizio in più, per garantire e confermare l’attenzione e la cura che da sempre contraddistingue l’operato di quest’istituzione, al passo con i tempi e attenta al presente, in un territorio piccolo ma non estraneo alle problematiche sociali ed alle emergenze ed esigenze educative delle nuove generazioni”.