Per il secondo anno consecutivo Radio Tadino vince il concorso Corecom

Pubblicità

Per il secondo anno consecutivo Radio Tadino ha conquistato il primo posto nella categoria riservata alle emittenti radiofoniche nel concorso “Tv di Comunità” indetto dal Corecom dell’Umbria.

Una grande soddisfazione per l’emittente gualdese, tra quelle in attività in Umbria la più longeva, essendo stata fondata nel 1975, che in meno di 12 mesi ha avuto per due volte questo importante riconoscimento. La premiazione del precedente concorso si era svolta nel mese di marzo 2020.

Per Erreti si tratta della terza vittoria complessiva nei concorsi indetti dal Comitato regionale per le comunicazioni dell’Umbria. Quest’anno il tema era la rivoluzione dello smart working e l’impatto economico e sociale in Umbria.

Il prodotto proposto da Erreti, un podcast della durata di tre minuti, ha sintetizzato le imponenti e svariate conseguenze economiche derivanti dallo smart working: le tante attività commerciali state travolte dal crollo dell’indotto, la desertificazione delle grandi metropoli con un ritorno alle città di provincia, il divario tra chi ha e chi non ha dimestichezza con i nuovi media e sa facilmente navigare, fare ricerche nel web, sa usare piattaforme digitali, ecc.

Erreti ha unito il tutto anche inserendo Dante, di cui quest’anno corre il settecentesimo anniversario della morte, e alcuni passaggi della Divina Commedia.

Il podcast dal titolo “Riveder le stelle”, nato da un’idea del direttore Giancarlo Pascolini e sviluppato insieme al direttore responsabile Roberto Casaglia che ha curato anche l’editing, ha coinvolto nella realizzazione numerosi collaboratori di Radio Tadino: Chiara Acaccia, Roberto Balducci, Carmela De Marte, Paolo Casciani, Giuliana Mariani e Lisa Chiavini.

Sicuramente il miglior modo per iniziare il 2021 per Radio Tadino, che è capofila di un network di informazione che comprende Gualdo NewsGualdo Sport e Gualdo Biancorossa.

Nella graduatoria riservata alle emittenti radiofoniche, Erreti ha preceduto Max Radio Classic e Radio Onda Libera. In quella delle tv ha ottenuto il primo posto Trg, seguita da Rtua, Umbria Tv e Tef Channel. In quella per gli enti del terzo settore, primo posto all’Associazione Alberi Maestri, quindi l’Associazione Menteglocale ” e al terzo posto l’Associazione RealMente Aps.

“Anche per il 2020 il Corecom Umbria ha tenuto fede al suo impegno: nonostante le evidenti difficoltà il Progetto ‘TV di Comunità’ si è svolto anche quest’anno ed è stato dedicato alla tematica, estremamente attuale, dello smart working e del suo impatto economico e sociale in Umbria – evidenziano la presidente Elena Veschi e i componenti del Comitato regionale per le comunicazioni, Giuseppina Bonerba e Mirko Minuti, esprimendo “soddisfazione per il lavoro svolto, con attenzione, rigore e nel rispetto dei tempi. Un impegno per il quale – aggiunge Veschi – ritengo doveroso ringraziare i componenti della ‘Commissione tecnica di valutazione’, che ha lavorato in modo coeso e affiatato, con estrema professionalità e serietà, costituita dal presidente Matteo Grandi (giornalista professionista) e da Enrico Caniglia (professore a Scienze politiche (Unipg) e Cinzia Tardioli (presidente Giovani imprenditori Confindustria Umbria). Importante anche ricordare Monica Cappelli (responsabile Sezione Affari amministrativi e Conciliazioni del Corecom), che ha svolto la funzione di verbalizzante e coordinatrice dei lavori, per la prima volta avvenuti in modalità completamente a distanza, e il dirigente del Servizio Corecom, Stefano Cardinali”.