Promozione postuma per il maresciallo Massaccesi, ex comandante della stazione di Nocera Umbra

Pubblicità

Nei giorni scorsi è stato partecipato alla vedova del compianto Maresciallo Capo Massimo Massaccesi, signora Annalisa, il Decreto Dirigenziale del Ministero della Difesa – Direzione Generale per il Personale Militare – con cui l’ex comandante della Stazione Carabinieri di Nocera Umbra è stato promosso, a titolo onorifico, al grado di Maresciallo Aiutante Sostituto Ufficiale di Pubblica Sicurezza. Evidente l’emozione della moglie e dei due figli, Giacomo e Massimo Maria.

Il Maresciallo Capo Massaccesi è deceduto nel maggio 2016 all’età di 47 anni, a causa di una terribile malattia, quando guidava la Stazione di Nocera Umbra. Militare conosciutissimo e amato per la sua sensibilità e gli straordinari tratti umani, nel 2017 il consiglio comunale di Nocera Umbra aveva votato all’unanimità la concessione della cittadinanza onoraria.

Per tanti anni aveva inoltre prestato servizio presso la Compagnia dei Carabinieri di Camerino, anche nel periodo delle tremende giornate del terremoto del settembre 1997.

La moglie e i due figli sono rimasti legatissimi all’Arma dei Carabinieri; ogni anno nella ricorrenza della morte si tiene una sobria, ma sentitissima celebrazione di suffragio nella frazione di Capodacqua di Assisi.

La vicinanza e la soddisfazione dell’Arma dei Carabinieri tutta va alla famiglia anche in questa importante occasione che vede la promozione, a titolo onorifico, al grado superiore, del Maresciallo Capo Massimo Massaccesi”, riporta una nota del Comando Provinciale Carabinieri di Perugia.