Gualdo Tadino, prosegue inesorabile il calo demografico

Pubblicità

Con il nuovo anno è possibile tracciare un primo bilancio demografico del 2020 a Gualdo Tadino. In attesa dei dati ufficiali ISTAT ci sono dati ufficiosi, sicuramente non precisissimi, ma vicini alla realtà e comunque in grado di indicare l’andamento generale della popolazione.

I demografi concordano che l’effetto Covid sulle nascite si avrà soltanto a partire dal 2021 ma, nonostante questo, l’anno appena trascorso fa registrare a Gualdo Tadino una situazione sempre più preoccupante che si protrae ormai da tempo e alla quale la città sembrerebbe essere ormai abituata.

I nuovi nati sono 83, in linea con gli ultimissimi anni ma poco più della metà di quanto si registrava appena nel 2012; i morti sono invece 180, anche questo dato è in linea con gli ultimi anni, per un saldo naturale che registra complessivamente un -97.

La popolazione scende ancora attestandosi a 14.572, un -1,23% che significa 182 residenti in meno. Si tratta del secondo peggior risultato degli ultimi anni dopo il -1,30% del 2019.

Se consideriamo che a breve anche Gualdo Tadino sarà interessata dal Censimento delle Popolazione ISTAT che, solitamente, comporta un calo di circa 100-200 residenti possiamo ipotizzare che, con questo andamento, dopo essere scesa nel 2018 sotto 15mila, nel giro di due o tre anni la popolazione gualdese potrebbe abbassarsi fin sotto i 14mila.

Il calo interessa in maniera importante anche la popolazione residente straniera che passa da 1.425, il 9,66% della popolazione totale, a 1.348 pari al 9,25%.