Lega e Recovery Plan: “Progetti presentati senza interpellare le opposizioni”

Pubblicità

“Bene che il Comune di Gualdo Tadino si sia già attivato, ma sarebbe stato opportuno un tavolo di confronto con tutte le forze politiche”. E’ quanto scrive la Lega in riferimento ai progetti relativi al Recovery Plan presentati dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Massimiliano Presciutti. “Proposte per 60 milioni di investimenti, insieme agli altri comuni della fascia appenninica, senza consultare o presentare i progetti alle forze politiche di minoranza della città”.

Il capogruppo in consiglio comunale della Lega Alessia Raponi fa sapere con un comunicato stampa di avere appreso solo a mezzo stampa della consegna dei progetti che contengono le linee strategiche legate a specifiche aree tematiche strutturali per realizzare gli obiettivi  economici e sociali definiti dall’Europa.

“Si tratta di una occasione storica per tutti – dice la Raponi – ma anche per le piccole realtà che possono investire su progetti, infrastrutture e risorse. Lo strumento messo in atto per la ripresa dei Paesi membri, contribuirà a riparare i danni economici e sociali immediati causati dalla pandemia per creare un’Europa capace di resistere alle sfide presenti e future. Questo progetto rappresenta quindi una grande opportunità per rilanciare il nostro territorio verso prospettive che favoriscano un rilancio economico e sociale atteso da tempo.  Per questo motivo sarebbe stato importante costruire un dibattito creando un tavolo di lavoro e di confronto coinvolgendo le forze politiche che rappresentano l’intera comunità e creare una programmazione per definire il futuro di Gualdo Tadino”.