Non solo Covid, il professor Crocetti: “Salvato dalla prevenzione”

carlo crocetti presidente a.na.ca.
Pubblicità

Lettera aperta del presidente dell‘Anaca di Gualdo Tadino, il professor Carlo Crocetti, che racconta una vicenda personale per testimoniare l’imprescindibile importanza della prevenzione.

Mi sento in dovere di scrivere per ricordare che in questo brutto periodo di pandemia, dove la massima attenzione è rivolta al Covid-19, purtroppo le altre patologie, forse anche più gravi, non sono scomparse. Si parla molto di prevenzione, uso appropriato delle mascherine,  distanziamento fisico, igiene delle mani, non rimanere a lungo nei luoghi chiusi, adottare insomma un comportamento saggio per prevenire la diffusione del virus, ma purtroppo si è ridotta l’attenzione sulla prevenzione delle altre malattie, come per esempio quelle cardiovascolari.

L’Associazione Cardiopatici A.N.A.CA. si è adoperata affinchè, pur con le dovute precauzioni, il Centro di Prevenzione e Riabilitazione Cardiovascolare di Gualdo Tadino continuasse a funzionare e a tornare con le relative prestazioni, non senza problemi. Un grosso contributo l’abbiamo dato, come A.N.A.CA., l’anno 2020 con il progetto “I MALATI CRONICI AI TEMPI DEL COVID“. Progetto finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e grazie ai nostri volontari, in primis la Dott. Sara Mandorla abbiamo potuto controllare, in circa sei mesi, oltre duecentocinquanta pazienti con problemi cardiovascolari.

Voglio ricordare a tutti i cittadini,  all’Amministrazione Comunale e all’Amministrazione Regionale, la fortuna che abbiamo di avere a Gualdo Tadino questa eccellenza sanitaria che è il Centro di Prevenzione e Riabilitazione Cardiologico frequentato da pazienti di tutta la regione e fuori regione, che va riconosciuta a tutti i livelli sanitari.  

A tal proposito devo citare un fatto personale: durante una visita preventiva, senza nessun sintomo, nei primi giorni di dicembre 2020 il dott. Odoardo Regni, responsabile del Centro di Gualdo Tadino, intuisce che c’è qualche problema.  Mi consiglia di ricoverarmi alla cardiologia di Branca per ulteriori accertamenti. Qui, grazie all’impegno di tutti gli operatori, compreso il primario dott. Adriano Murrone, che tutti voglio ringraziare pubblicamente, velocemente svolgono altri accertamenti compresa una coronorografia  condotta a Perugia dal dott. Marco Cardile.

Mi riscontravano una coronaria chiusa al 90% che necessita di intervento chirurgico. Preso subito contatto con l’unità di cardiochirurgia di Perugia, nel giro di un giorno vengo trasferito in attesa di essere operato. Dopo pochi giorni e in perfetta forma fisica vengo operato con doppio by-pass coronarico.

Durante la degenza al reparto di cardiochirurgia di Perugia, ho riscontrato un’alta professionalità di tutti  componenti del reparto e la massima attenzione nel seguire il paziente sia prima che dopo l’intervento. Grazie alle mie buone condizioni fisiche ho superato l’intervento senza alcun problema. Al momento della dimissione dall’ospedale ho notato con un po’ di meraviglia che non sono stato inviato ad un Centro di Prevenzione e Riabilitazione Cardiovascolare per essere seguito durante il periodo di recupero, ma tutto è rimandato  al medico di famiglia. Dovrebbe essere poi lo stesso ad indirizzare il paziente nel Centro di Riabilitazione più vicino.

In conclusione, grazie al nostro Centro di Prevenzione  e Riabilitazione di Gualdo Tadino che mi sono risparmiato un sicuro infarto in ora e luogo imprevedibile e, forse, senza la possibilità di ricevere immediato soccorso. Ribadisco, quindi, la FONDAMENTALE IMPORTANZA del Centro  di Gualdo Tadino, sia nel prevenire che nel seguire i pazienti nella fase di recupero che hanno avuto  problemi cardiovascolari.

Perciò anche in questo periodo di difficoltà per la sanità non si devono trascurare, o addirittura depotenziare, le eccellenze per pensare solo al Covid-19. Con una intensa attività di vaccini la pandemia passerà, ma le altre patologie restano e, pertanto, vanno curate.

Articolo precedenteLegge acque minerali, per i domini collettivi nasce già illegittima. “Siamo stati inascoltati”
Articolo successivoIl Liceo Sportivo di Gubbio trionfa al contest giornalistico della Tirreno-Adriatico
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.