Nocera, collaborazione tra il Tecnico Industriale e Umbria Smart Academy

Anche quest’anno è proseguita la collaborazione tra l’Istituto Tecnico Industriale di Nocera Umbra e la scuola ITS Umbria Smart Academy, di alta specializzazione post diploma, realizzando attività formative laboratoriali e di orientamento per le classi IV^ e V^.

Il progetto, svoltosi nel mese di marzo, è stato strutturato in quattro step. Durante il primo incontro il responsabile OMA spa, prof. Tommaso Fratini,  ha guidato gli studenti in un percorso specifico ITS Meccatronica digitale, mediante una lezione sulla gestione di una commessa, arricchita dalla testimonianza delle imprese e di alcuni ex allievi, tra cui anche Samuele Spigarelli, ora docente all’interno dell’istituto nocerino.

Nel il secondo incontro, svoltosi su piattaforma digitale, l’amministratore di Apsia Italia e Consulente software ERP, il prof. Daniele Selvi ha impostato una  lezione sull’ “Introduzione al low-code approach: come sviluppare un app o automatizzare i processi aziendali senza essere un programmatore”.

Il terzo incontro ha previsto un laboratorio attivo, su piattaforma digitale, con il consulente tecnico aziende di riferimento territorio regionale, prof. Massimiliano Santicchi sul tema Programmazione Robot/sistema di visione Omron FH, mentre nell’ultimo incontro, sempre lo stesso docente esperto, ha trattato con i ragazzi il tema Programmazione “Robot/sistema di visione COMAU”.

“Questo importante progetto –  dice il prof. Claudio Parlanti, referente PCTO dell’ I.T.I. dell’ Omnicomprensivo “Dante Alighieri” –  risulta strettamente coerente con la recente modifica del piano di studi dell’ Istituto Tecnico Industriale di Nocera. Le dotazioni tecniche del centro consentono ai nostri studenti di apprendere nuove competenze legate alle nuove discipline, introdotte nel biennio e nel triennio, come ad esempio impiantistica industriale, pneumatica, oleodinamica, programmazione di base dei Controllori Logici Programmabili, automazione e robotica. I ragazzi, durante i vari incontri, hanno mostarto molto interesse nei confronti delle attività proposte, anche se strutturate in modalità online, consapevoli dell’opportunità formativa che la scuola stava offrendo loro”.

Il dirigente scolastico, prof. Leano Garofoletti, ha aggiunto che “tale progetto permetterà ai nostri diplomati, in un prossimo futuro, di partecipare alle selezioni, per poter accedere al corso biennale di alta formazione tecnica e di acquisire, così, ulteriori conoscenze e competenze tecniche, sfruttabili nel mondo del lavoro, sempre alla ricerca di personale altamente specializzato”.

Articolo precedenteDiga sul Chiascio, venerdì inaugurazione dell’avvio della prima fase degli invasi sperimentali
Articolo successivoGualdo Tadino aderisce alla “Rete dei Comuni sostenibili”. Le proposte e i dati del Movimento di Mara Loreti
Avatar photo
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.