La Rocca Flea si colora di viola per la Giornata Mondiale sulla fibromialgia

Pubblicità

In occasione della Giornata Mondiale della fibromialgia di domani mercoledì 12 maggio, il Comune di Gualdo Tadino aderisce all’iniziativa promossa da Cfu-Italia illuminando di viola uno dei monumenti più significativi della città: la Rocca Flea.

Definita anche malattia invisibile, la fibromialgia è caratterizzata da dolore diffuso e colpisce soprattutto le donne. La sindrome è una forma comune di dolore muscoloscheletrico diffuso e di affaticamento (astenia). Il termine significa dolore nei muscoli e nelle strutture connettivali fibrose, come i legamenti e i tendini. La fibromialgia colpisce circa 2 milioni di italiani ed è più diffusa tra le donne, che rappresentano circa il 90% dei malati. Il picco di insorgenza è fra i 25 ed i 55 anni e non esistono attualmente farmaci specifici per la cura. È molto importante un corretto stile di vita, un’alimentazione sana ed equilibrata, ma soprattutto praticare specifiche attività sportive, mirate al rilassamento muscolare.

Molti i personaggi famosi che hanno dichiarato di soffrire di questa malattia. Tra gli altri, la cantante Lady Gaga, costretta tempo fa a interrompere il tour a causa dei sintomi della malattia. Ne soffrono anche l’attore Morgan Freeman e la protagonista di “Beautiful” Susan Flannery.

L’obiettivo, nel colorare di viola i monumenti, è quello di far luce su una sindrome dolorosa e invalidante che in Italia non è ancora riconosciuta. “È importante diffondere conoscenza e informazione in merito a una patologia che non è molto conosciuta – ha detto dil sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti – Aderire alla campagna di sensibilizzazione è un modo per rendere visibile la nostra solidarietà e dare un segnale di vicinanza ai cittadini più sensibili che vivono questa condizione sulla loro pelle o su quella di loro familiari, facendoli sentire meno soli“.