Addio a “Iccio”. Gualdo Tadino piange Claudio Fiorucci

Pubblicità

E’ morto questa mattina all’età di 63 anni, dopo una lunga malattia, Claudio Fiorucci, da tutti conosciuto a Gualdo Tadino come “Iccio”.

Da sempre nel mondo del calcio, è stato uno dei protagonisti del Gualdo tra la seconda metà degli anni Settanta e la prima parte degli anni Ottanta. Centrocampista di grande sostanza, esordì giovanissimo con la maglia biancorossa e le sue qualità lo portarono in serie D con la Falconarese. Tornato a Gualdo, proseguì la sua carriera al vecchio “Carlo Angelo Luzi” per poi indossare anche le casacche di Spoleto, Valfabbrica e Casacastalda.

Da allenatore iniziò nei settori giovanili di Gualdo e Nocera, ottenendo ottimi risultati, per poi passare a guidare la prima squadra del Morano, vincendo due campionati consecutivamente. Successivamente è stato uno dei più stretti collaboratori di Mario Mingarelli sulle panchine di Nocera, Casacastalda, Ponte Felcino e Cerqueto.

Dotato di una grandissima simpatia e umanità, di lui rimarranno impressi in chi lo ha conosciuto il suo sorriso e la battuta sempre pronta. I funerali si svolgeranno lunedì prossimo nella Basilica Cattedrale di San Benedetto a Gualdo Tadino
Ai familiari le più sentite condoglianze da parte della nostra redazione.

Articolo precedente“Libera, ma libera veramente”. Prenota qui la tua copia ad un prezzo speciale!
Articolo successivoNocera, un “Hotel per le api” all’Istituto “Dante Alighieri”
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.