“Uniti si vince”: via al GualdoCamp 2021, gratis per ragazzi e ragazze dai 6 ai 15 anni

Pubblicità

Torna allo stadio “Carlo Angelo Luzi” di Gualdo Tadino il “GualdoCamp 2021”, che sarà aperto gratuitamente a ragazzi e ragazze dai 6 ai 15 anni.

L’iniziativa quest’anno si allarga alla partecipazione dell’Istituto Comprensivo di Gualdo Tadino che dal 14 giugno al 2 luglio porterà al “Luzi” il progetto “Sport per tutti” che prevede per i propri studenti (ma è aperto anche a non iscritti all’istituto gualdese) lo svolgimento nel periodo estivo di una serie di attività sportive.

Il Camp proseguirà poi fino al 6 agosto, sempre in forma gratuita e sempre dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30, con il Gualdo Casacastalda che coordinerà le varie discipline sportive (e non solo) praticate quali calcio, basket, volley, tiro con l’arco, atletica, bocce, fionda, musica, danza e fotografia grazie alla partecipazione di numerose associazioni del territorio.

Da qui lo slogan “Uniti si vince”, dato il coinvolgimento di diversi sodalizi del territorio. L’iniziativa è nata lo scorso anno da un’idea di Matteo Minelli che, con le sue aziende Ecosuntek e Birra Flea, sosterrà economicamente il Camp anche per l’edizione 2021. Un progetto che ha ottenuto il patrocinio del Comune di Gualdo Tadino, del Coni regionale, della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e della Figc.

Il GualdoCamp 2021 è stato illustrato dal dirigente dell’Istituto Comprensivo di Gualdo Tadino, Fabrizio Bisciaio, da Diego Pascolini per le aziende Ecosuntek e Birra Flea e dal dirigente del Gualdo Casacastalda Gianni Smacchi, alla presenza del presidente regionale del Coni Domenico Ignozza e del sindaco di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti.

“Dopo un lungo periodo di didattica a distanza c’era la volontà di ridare ai ragazzi ciò che gli è stato sottratto per cause di forza maggiore, e cioè la socialità”, ha evidenziato il dirigente scolastico Fabrizio Bisciaio. Di “sorprendente unità in una città che spesso si divide, unione manifestata già lo scorso anno dove abbiamo accolto 250 ragazzi e ragazze” ha parlato Diego Pascolini, che ha sottolineato l’aspetto sociale dell’iniziativa che dà la possibilità ai partecipanti di accedere al Camp in forma gratuita.

Per il presidente regionale del Coni, Domenico Ignozza il GualdoCamp è “il più bello e forte segnale che si poteva dare per la ripartenza in sicurezza dello sport. Un’iniziativa che andrebbe presa ad esempio a livello regionale.”

“Un’iniziativa che si colloca in un ambito di possibile ripartenza, con tante associazioni e strutture coinvolte nella forte speranza che il prossimo settembre, con il nuovo anno scolastico, sia diverso da quello dello scorso anno”, ha commentato il sindaco di Gualdo Tadino Massimiliano Presciutti. “A volte – ha detto – serve anche un po’ di incoscienza per realizzare questo tipo di progetti, ma dobbiamo guardare avanti”.