Covid, 6 casi di variante indiana in Umbria. A Gualdo Tadino scendono a 7 gli attualmente positivi

Pubblicità

Anche se il numero dei positivi in Umbria è decisamente in calo, per garantire la sicurezza dei cittadini il Laboratorio regionale di microbiologia di Perugia continua l’attività di sequenziamento con il Centro zooprofilattico di Teramo.  Grazie a questa attività, su 53 tamponi inviati, sono stati individuati 6 casi di variante B.1.167.2 (variante indiana): 4 tamponi provenivano dal territorio dell’Usl1 e altri 2 dall’Usl 2.

La scelta dei campioni è stata casuale come prevede il protocollo per il sequenziamento.

Essendo il numero dei casi decisamente basso, la situazione rimane sotto controllo, visto che può essere garantito un capillare contact tracing. Proprio questa attività basata su un monitoraggio quotidiano, ha permesso di evidenziare tempestivamente i casi sequenziati. 

Intanto in Umbria sono scesi sotto i mille gli attualmente positivi, come non accadeva dallo scorso novembre. In virtù dei 72 guariti contro i 12 nuovi casi emersi nelle ultime 24 ore, gli umbri alle prese oggi con il coronavirus scendono a 963. Un decesso con Covid si è verificato nello stesso lasso di tempo.

Prosegue il calo anche negli ospedali con 9 persone in meno nei reparti ordinari, dove al momento sono assistite 32 persone, mentre altre 5 cinque si trovano in terapia intensiva (dato invariato rispetto a ieri).

A Gualdo Tadino nell’ultima settimana si è registrato un nuovo caso e 6 guariti, con gli attualmente positivi presenti nel territorio comunale che scendono a 7, come non si verificava dal 2 ottobre scorso.