Laghetto di Valsorda, intervengono i gruppi di maggioranza: “Basta con accuse vergognose e diffamatorie”

I gruppi consiliari di maggioranza, Partito Democratico, Gualdo Futura e Forza Gualdo, intervengono sulla vicenda della recinzione del laghetto di Valsorda esprimendo “profondo disappunto per la campagna di strumentalizzazione e denigrazione in atto da giorni tramite i soliti “leoni da tastiera” e le loro associazioni di riferimento. Poche decine di persone che si stanno prodigando da giorni per attaccare il Comune in qualsiasi contesto e provare a mistificare fatti e dinamiche pur di avere ragione.”

“Sul laghetto di Valsorda – scrivono le tre forze politiche – la giunta comunale ha spiegato esaustivamente tutte le procedure seguite, le normative di riferimento e l’iter di realizzazione secondo i regolamenti nazionali ed europei in materia per rispettare ambiente, animali e sicurezza dei cittadini. Le foto, i filmati, gli interventi propagandistici del consigliere regionale Mancini e la demagogia di alcuni cittadini disinformati e polemici denotano come tramite i social networks e il brutto chiacchiericcio di piazza si possa lanciare una campagna mediatica basata solo ed esclusivamente su opinioni precostituite, falsità e informazioni tendenziose e di parte.”

Pd, Gualdo Futura e Forza Gualdo dicono “basta con queste accuse vergognose e diffamatorie. Sulla “disastrosa “crisi idrica del territorio è stato fatto di peggio; lanciare il video di un’autocisterna per inventare un’emergenza idrica nella frazione di Morano quando si stava compensando un intervento temporaneo all’acquedotto è semplicemente assurdo e pericoloso, un allarmismo che la città non merita, anche la società è dovuta intervenire con una nota per giustificare un intervento ordinario opportunamente strumentalizzato a dovere. Fatto non isolato, anche per un altro intervento nella frazione di Poggio S. Ercolano si è arrivati a questo livello basso ed incivile. Se si vuole criticare l’amministrazione comunale si faccia con un confronto leale ed istituzionale, su tematiche vere e fatti documentati e comprovati non su pericolose e pretestuose ricostruzioni che creano solo disinformazione e confusione nei cittadini come nei contesti associativi.”

Per i gruppi consiliari di maggioranza “le associazioni devono essere organi di volontariato, aggregazione, condivisione di idee, progetti e valori su alcuni temi per io bene della comunità non macchine di comunicazione per protagonismo, politica di bassa lega e carrierismo personale, nessuno mette in dubbio l’importanza di tematiche come l’ambiente, la tutela degli animali e la salvaguardia dell’ecosistema montano e della risorsa idrica proprio per questo vanno affrontate con intelligenza e massimo rispetto delle normative di riferimento non con iniziative fini a se stesse e peggiorative come presidi ad oltranza, azioni personali non concordate con gli organi preposti e atti di intimidazione e boicottaggio che non fanno onore agli organizzatori e rischiano di sfociare molto spesso in reati.”

Pd, Forza Gualdo e Gualdo Futura si dicono infine “disponibili al confronto nelle sedi istituzionali e non, per ribadire la massima propensione all’ascolto delle idee di tutti con il doveroso rispetto istituzionale per i rappresentanti dei cittadini e nell’assoluto rispetto delle normative comunali, regionali, nazionali ed europeo di competenza, non su ricostruzioni fantasiose e narrazioni appannaggio esclusivo di una parte.”

Articolo precedentePresciutti sulla piastra di Cartiere: “Nessuno smantellamento, sarebbe una follia!”
Articolo successivoLa diocesi piange don Vittorio Peri. Il vescovo: “Un uomo di fede e di cultura”
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.