Confermati i Giochi de le Porte 2021. Protocollo di sicurezza inviato al Prefetto.

Pubblicità

Si è svolto nel tardo pomeriggio di ieri l’incontro tra il sindaco di Gualdo Tadino, Massimiliano Presciutti, l’ingegnere incaricato alla redazione del piano di sicurezza dell’edizione 2021 dei Giochi de le Porte, il presidente dell’Ente Giochi Cinzia Frappini e i Priori delle quattro Porte.
L’obiettivo era ed è il completamento definitivo del programma dei tre giorni di Giochi, che è stato oggetto principale del lavoro degli ultimi mesi. Un programma in continuo aggiornamento e adattamento al rispetto delle vigenti normative ed alle caratteristiche della manifestazione.

Inevitabili le compressioni per i cortei storici – si legge nel comnunicato stampa congiunto Comune/Ente – con formula dinamica non statica, nel rispetto del tratto identitario del tanto amato Palio di San Michele Arcangelo. Sul tavolo prefettizio giungerà un prodotto frutto di un’attenta analisi delle normative, elastico ed adattabile a quelle che saranno le integrazioni necessarie alla tutela della salute dei portaioli e non, che in questo duro lavoro congiunto dell’amministrazione e del mondo dei giochi auspicano un deciso segnale di ripartenza. È stata quindi ribadita la solidità del lavoro di squadra tra l’amministrazione e ‘lo popolo dei giochi’, unica vera chiave per la buona riuscita delle proposte“.

Il programma definitivo, tutt’ora in fase di sviluppo e vaglio, verrà comunicato nei prossimi giorni. Viene quindi confermato lo svolgimento dell’edizione 2021 dei Giochi de le Porte. Nell’attesa, l’Ente e le Porte offriranno momenti dal sapore medievale con la celebrazione del Convivium Epulonis di domani, sabato 4 settembre, anticipato dal Convegno “E’ gentilezza dovunqu’é vertute” e la presentazione del drappo del Palio di San Michele Arcangelo di sabato 11 settembre. Questi ultimi due saranno eventi a porte chiuse, ma trasmessi sui canali social dell’Ente Giochi de le Porte.

Articolo precedenteSatiri Auto Golf Cup, attesi oltre 100 atleti per la terza edizione
Articolo successivoIncidente a Gualdo Tadino, ragazza in ospedale a Perugia
Ex direttore artistico di Radio Tadino (1985-1986), ideatore e curatore di programmi televisivi giornalistici delle emittenti Rete7 (1985-1990) e TV23 (2003-2006). Esperienze varie come corrispondente di varie pubblicazioni, fra cui Calcio Perugia (2005), La Voce di Perugia (2006-2007). E' stato collaboratore dell’agenzia di stampa Infopress (2004-2012), ha scritto articoli per testate quali Il Giornale dell’Umbria, La Nazione, Il Corriere di Romagna, Il Sannio, Il Crotonese, Il Corriere di Forlì, La Nuova Ferrara. Iscritto all’Associazione Italiana Reporter e Fotografi dal 2009. Coideatore e curatore del sito gualdocalcio.it (1998-2012) e gualdocasacastalda.it (dal 2013 al 2016). Addetto stampa del Gualdo Calcio in serie C e altre categorie (dal 2004 al 2012) e del Gualdo Casacastalda in serie D (dal 2013 al 2016). Segretario dell’Ente Giochi de le Porte di Gualdo Tadino dal 2014 al 2017. Componente della redazione dei periodici Il Nuovo Serrasanta e Made in Gualdo. Autore del libro "Libera, ma Libera Veramente" (edizioni Eta Beta, 2021).