Vicenda Rocchetta, esposto dei senatori M5S Pavanelli e Romagnoli

Pubblicità

Nuovo capitolo sulla vicenda Rocchetta: un esposto alla Polizia di Stato sui pozzi di attingimento di Rocchetta è stato depositato dai senatori del Movimento 5 Stelle Sergio Romagnoli e Emma Pavanelli.

I due parlamentari pentastellati erano presenti la scorsa settimana alla manifestazione congiunta della Comunanza Agraria Appennino Gualdese e di tre comitati che si è svolta in piazza Martiri, con una delegazione poi ricevuta dall’amministrazione comunale. Incontro al quale erano presenti anche Romagnoli e Pavanelli unitamente al consigliere regionale Thomas De Luca e alla capogruppo in consiglio comunale Stefania Troiani, sempre del M5S.

“Abbiamo firmato e depositato alla Polizia di Stato un esposto negli interessi di tutta la comunità di Gualdo Tadino – scrivono i due senatori del Movimento 5 Stelle – La sentenza del Consiglio di Stato ha stabilito l’annullamento dell’autorizzazione paesaggistica in sanatoria relativa alle opere di protezioni dei pozzi di captazione dell’acqua minerale Rocchetta. Pozzi, quindi, abusivi, visto che non esistono autorizzazioni a riguardo. La sentenza del Consiglio di Stato stabilisce quindi che Rocchetta ripristini l’area della fonte, un tempo luogo molto vissuto dai cittadini. E’ necessario che l’autorità giudiziaria faccia accertamenti e valutazioni affinché si arrivi presto ad una pronta risoluzione della vicenda”

Articolo precedenteLunedì riaprono le scuole e i trasporti scolastici ripartono regolarmente. Ecco le regole
Articolo successivoSabato 11 settembre presentazione del Palio dei Giochi de le Porte 2021
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.