Nocera, successo della XXXI Rassegna di Musica Corale

Una rassegna elegante e raffinata, curata dalla Corale Santa Cecilia di Nocera Umbra sotto la direzione artistica del maestro Michele Fumanti, quella che ha visto esibirsi, nella Cattedrale di Nocera Umbra lo scorso sabato 18 settembre, due formazioni corali di grande livello artistico e culturale: Coro “Sardos in su Coro” di Colle Val d’Elsa (SI) diretto dal maestro Eugenio Dalla Noce e la Corale “Daltrocanto” di Montecosaro (MC) diretta dal maestro Loredana Giacobbi.

Dopo il lungo lockdown e dopo il silenzio a cui tutta la coralità è stata costretta, per effetto della pandemia che ha sacrificato per lungo tempo la musica e la vocalità, a Nocera Umbra si è ripartiti con un abbraccio musicale che ha coinvolto i due cori ospiti dalle Marche alla Toscana, riuniti in Umbria quasi a voler dare una dimensione fisica ad uno stringersi corale in musica atteso da tanto tempo.

Due esibizioni diverse ma intense, con le coriste dell’ensemble marchigiano ad aprire la serata che ha presentato un repertorio tra sacro e profano, proponendo la tradizione delle Laudi tratte dal Laudario cortonese e dal Libre Vermell de Monserrat, passando per una esecuzione straordinaria di Jesu Rex Admirabilis di Palestrina. Il maestro Loredana Giacobbi ha poi diretto con grande trasporto le sue coriste, nella parte profana con l’esecuzione di due brani della tradizione americana quali “Amazing Grace” e “Bring me a little water Sylvie”.

La serata è poi proseguita con il concerto del gruppo Sardos in su Coro diretto dal maestro Eugenio Dalla Noce. Un vero e proprio viaggio nel cuore della musica popolare sarda, una tradizione corale che ha radici antichissime. Intensa e struggente l’interpretazione di No potho reposare, devota quella di Deus ti salvet Maria. Emozionante, ed anche scenograficamente suggestiva l’esecuzione di Luna che sta letteralmente spopolando sul web.

Dopo il concerto i due gruppi si sono ritrovati insieme ai cantori della Corale Santa Cecilia di Nocera per un bel momento di convivialità organizzato con la collaborazione preziosa del Quartiere Porta santa Croce, Quartiere Borgo san Martino e dell’ ISC Ponte Parrano.

Archiviata la Rassegna, i cantori nocerini sono già al lavoro col loro maestro Michele Fumanti poiché sono tra i cori selezionati dall’ARCUM, per partecipare ad un progetto sulla “Tradizione Natalizia in Umbria” sostenuto dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, che li porterà ad esibirsi il 16 ottobre a Nocera Umbra ed il 19 dicembre a Terni.

Articolo precedenteGiochi de le Porte, ecco le ordinanze per i tre giorni e come funzionerà la “bolla”
Articolo successivoPrimo posto dell’Omnicomprensivo di Nocera al Premio Letterario “Mario Tabarrini”
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.