Si apre oggi a Gualdo Tadino l’edizione più particolare dei Giochi de le Porte

Si apre oggi a Gualdo Tadino l’edizione più particolare dei Giochi de le Porte, quella definita “della rinascita”. Dopo un anno di stop a causa della pandemia, seppure in forma ridotta e con una serie di limitazioni per gli spettatori (non più di 1.913 per giorno) e per i protagonisti (cortei storici ridotti e senza possibilità di sostare in piazza a conclusione delle sfilate), il Palio di San Michele Arcangelo torna protagonista per tre giorni a Gualdo Tadino.

Sarà l’edizione della cosiddetta “bolla”, cioè dell’area del centro storico perimetrata con nove varchi e controllata con limitazioni e orari ben definiti, utili a garantire la sicurezza e la salute dei partecipanti, del pubblico e dei residenti. Tre le ordinanze emesse dal sindaco Massimiliano Presciutti che regolamenteranno la vita all’interno dell’anello da oggi fino a domenica sera.

IL PIANO DI SICUREZZA DEI GIOCHI: ORARI E LIMITAZIONI

I Giochi, nonostante ciò, manterranno comunque l’ossatura tradizionale e si apriranno oggi pomeriggio alle ore 18 con il corteo storico di vivandieri e tavernieri cui seguirà lo scambio dei doni. Alle 19 cerimonia della consegna delle chiavi. Inno dei Giochi de le Porte e apertura delle taverne.

In serata, alle ore 21, esibizione dei tamburini delle quattro Porte e, alle 22, lo spettacolo del gruppo Sbandieratori e Musici Città di Gualdo.

Domani invece non si svolgeranno le prove di tiro con l’arco e con la fionda. Una decisione presa per non allargare ulteriormente l’apertura della “bolla”, così da consentire al centro storico di non subire limitazioni come quelle che scatteranno alle 17.

Alle 18 gara individuale della Compagnia Balestrieri Waldum cui seguirà la consegna in custodia del Palio al vincitore.

Alle 21 il corteo storico, con figuranti in costume d’epoca del XVI secolo lungo le vie del centro storico e alle 22,30 lancio dei bandi di sfida tra le Porte.

La domenica si aprirà alle 10 con la pesa dei carretti e sorteggio dell’ordine di gara. Alle 11,15 Santa Messa nella basilica concattedrale di San Benedetto.

Nel pomeriggio alle 14 corteo dei giocolieri e alle 15 benedizione dei portaioli, dei giocolieri e dei somari.

Alle 15,30 inizieranno le gare: corsa a carretto, tiro con la fionda, tiro con arco, corsa a pelo.

Alle 19,30 la premiazione della Porta vincitrice e rogo della Bastola.

A causa delle restrizioni, non ci sarà alla mezzanotte il consueto scambio dei fazzolettoni tra i Priori sul balcone del palazzo municipale.

Articolo precedenteMatteo Bebi presenta “Orsolina di Catagnone” al Museo Diocesano di Assisi
Articolo successivoSigillo, medico di base lascia l’incarico. Sindaco e giunta chiedono provvedimenti urgenti
Gualdo News è il nuovo portale di informazione 2.0 della città di Gualdo Tadino.